VENETO: TRENI DOTATI DI VIDEOSORVEGLIANZA E “CONTAPERSONE”

Cresce la dotazione tecnologica nei convogli in circolazione nella nostra regione per garantire una migliore qualità e una maggiore sicurezza dei servizi trasporto pubblico: da oggi sono in servizio nel Veneto tre TAF (Treni Alta Frequentazione) dotati di monitor, telecamere interne e del “people counter”, uno strumento che consente di monitorare i flussi dei passeggeri.

“Sono i primi 3 dei 20 TAF operativi sulle linee venete che, in più fasi, saranno completamente rinnovati con una spesa di un milione per ognuno di essi”, spiega l’assessore regionale ai trasporti che nei giorni scorsi, alla stazione di Santa Lucia a Venezia, insieme al direttore regionale veneto di Trenitalia, Tiziano Baggio e ai tecnici dell’azienda, aveva in anteprima potuto apprezzare l’intervento di modernizzazione e restyling del treno.

“La Regione – sottolinea l’assessore – è impegnata nella riqualificazione del trasporto su ferro, puntando soprattutto a garantire condizioni di viaggio più affidabili e sicure all’utenza. A regime, con un investimento complessivo di circa 4,7 milioni di euro, saranno circa 30 mila i passeggeri che in Veneto beneficeranno di queste evolute strumentazioni”.

Ogni treno è equipaggiato con 22 monitor che diffondono in diretta le immagini di 32 telecamere a circuito chiuso, trasmettendo sicurezza ai passeggeri e mettendo a disposizione della Polfer un prezioso strumento per eventuali attività di indagine. La presenza di queste apparecchiature, infatti, è già servita nelle scorse settimane alle forze dell’ordine per individuare gli autori di alcuni atti vandalici.

Inoltre, attraverso annunci sonori, monitor e una nuova messaggistica, l’utenza beneficerà nel corso del viaggio di un sistema di informazione efficace e puntuale. Particolarmente interessante è anche il dispositivo “contapersone” installato alle porte di accesso del treno, che consente di calcolare il numero di passeggeri che salgono e scendono al fine di acquisire elementi utili per una più puntuale pianificazione dell’offerta di viaggio.

Il completamento di questa prima fase dei lavori su tutti i treni è previsto entro la fine del prossimo ottobre.