VENETO: PRIMA EDIZIONE DI “INCONTRALAVORO”

La Regione Veneto e Veneto Lavoro organizzano la prima edizione di “IncontraLavoro”, un evento di recruiting diffuso su tutto il territorio regionale e dedicato a far incontrare le imprese che offrono lavoro con i disoccupati in cerca di occupazione.

L’iniziativa, in programma mercoledì 7 novembre 2018 presso i principali Centri per l’Impiego del Veneto, darà alle persone in cerca di lavoro l’opportunità di conoscere da vicino le aziende che offrono posti di lavoro e di svolgere colloqui per le posizioni in linea con le proprie competenze e aspirazioni professionali. Saranno inoltre presenti le agenzie per il lavoro accreditate e gli operatori dei Centri per l’Impiego, che illustreranno a disoccupati e inoccupati tutte le offerte di lavoro attualmente disponibili nei propri archivi.

Per le aziende IncontraLavoro sarà l’occasione per incontrare potenziali candidati, opportunamente preselezionati dagli operatori del mercato del lavoro sulla base dei circa 100 mila curricula vitae presenti negli archivi del sistema pubblico per l’impiego del Veneto.

Le aziende interessate a partecipare possono contattare i Centri per l’Impiego presso i quali si svolgerà la giornata di recruiting, che saranno resi noti a breve, mentre i lavoratori dovranno registrarsi online e candidarsi alle preselezioni secondo le modalità che saranno indicate sul sito di ClicLavoro Veneto, www.cliclavoroveneto.it. Sul portale sarà possibile consultare l’elenco delle sedi dei CPI coinvolti, il dettaglio delle aziende presenti e le figure professionali ricercate.

Maggiori informazioni sull’iniziativa saranno diffuse anche sui principali social network con l’hashtag ufficiale #incontralavoro.

“IncontraLavoro intende rispondere a una duplice necessità – commenta l’assessore regionale al lavoro e alla formazione, Elena Donazzan –  da un lato, consentire alle imprese, soprattutto a quelle che hanno maggiori difficoltà nel trovare i lavoratori di cui hanno bisogno, di accedere a una banca dati di 100 mila curricula e di usufruire della consulenza qualificata degli operatori dei Centri per l’Impiego del Veneto; dall’altro, permettere a disoccupati e inoccupati di scoprire le offerte di lavoro attualmente disponibili sul territorio e svolgere colloqui di lavoro con aziende che hanno bisogno di competenze e professionalità specifiche”.

“Tra i compiti istituzionali della Regione – prosegue l’assessore – c’è quello di favorire l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro e tale attività non può prescindere da iniziative come questa. Quello del 7 novembre non resterà un evento isolato, ma sarà replicato periodicamente sulla base delle esigenze delle nostre imprese e delle richieste professionali che perverranno dal sistema produttivo del nostro territorio, perché non ci può essere occupazione senza domanda di lavoro. La logica resta quella di un modello misto pubblico-privato, già ampiamente collaudato in Veneto, che riporti al centro delle politiche del lavoro i Centri per l’Impiego, tanto in termini di assistenza all’utenza, sia imprese che cittadini, quanto di ricollocazione e rinvio alle politiche attive”.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.