Formazione

VENETO INVESTE 3,8 MLN DI EURO SU ITS-ACADEMY


Dalla Regione Veneto sono in arrivo 3,8 milioni di euro per gli ITS Academy, gli istituti tecnici di alta formazione post-diploma creati dieci anni fa che sfornano i super-tecnici della moda, della logistica, della meccanica, dell’edilizia e arredamento, dell’efficienza energetica, del turismo e dell’informatica.

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla formazione e al lavoro,  ha avviato il bando per finanziare i nuovi percorsi formativi per il biennio 2019-2020.   Le sette Fondazioni del Veneto sono invitate a presentare le loro proposte progettuali per formare i futuri super-tecnici del prossimo biennio. La risorse regionale (attinte dalla dotazione del Fondo sociale europeo) andranno a integrare i fondi statali messi a disposizione del Ministero per l’istruzione e l’Università e le risorse premiali che ogni anno vengono assegnate alle Fondazioni più virtuose, che cioè realizzano i migliori indici occupazionali dei loro diplomati.

“Il Veneto si è conquistato ormai una corsìa privilegiata nell’aggiudicarsi i fondi aggiuntivi nazionali– commenta l’assessore – visto che su 35 Fondazioni Its beneficiarie nel 2018 dei fondi premiali, ben 6 sono venete. E su un totale di 18 corsi veneti, ben 13 hanno meritato un supplemento di risorse nazionali per le migliori performances formative e di accesso al mondo del lavoro. Ad un anno dalla conclusione dei corsi per l’82.5 per cento dei diplomati sta già lavorando, spesso nella stessa azienda nella quale ha svolto lo stages, e per alcuni indirizzi, come meccatronica, turismo e sistema del ‘made in Italy’, le percentuali di occupati, in posti coerenti con la loro preparazione, sale al 90 per cento”.

“La Regione Veneto ha investito molto negli anni scorsi e continua a farlo – prosegue l’assessore – in questo segmento dell’alta formazione che rappresenta un unicum nel panorama dei sistemi formativi per la sua particolare formula che  coniuga formazione teorica ed esperienza diretta di lavoro. Non a caso le Fondazioni pubblico-private che gestiscono i sette Its-Academy sono presiedute da un imprenditore, il 50 per cento dei docenti proviene dalle imprese e i bienni di alta formazione prevedono che almeno il 30 per cento del percorso si svolga in azienda. E’ una formula innovativa, alternativa all’università, che sta crescendo e allargando la propria offerta formativa (gli ultimi nati sono i corsi di alta formazione nella trasportistica e logistica e per la gestione del turismo di montagna), in sintonia con le esigenze del mondo produttivo”.

Dal 2011 ad oggi il Veneto ha realizzato 105 corsi di formazione tecnica superiore, passando dai 6 corsi del biennio 2011-2013, agli attuali 32 che si concluderanno nel 2019, con 1400 di studenti iscritti. I diplomati negli ITS-AScademy del Veneto sono già un migliaio, e tutti inseriti nel mondo del lavoro.


Rispondi