Una stella in ascesa: Glaucia Virdone

Attrice giovane e poliedrica. Glaucia Virdone, nata in Brasile da genitori siciliani, ha lavorato a teatro per i musical “Aladin” con musiche dei Pooh ed “Aggiungi un posto a tavola”. Oggi, per noi, si racconta a Campania Sottorete.

Come nasce la passione spettacolo?

La passione per lo spettacolo c’è sempre stata nella mia vita.. ricordo che ero piccolissima e già manifestavo il desiderio e la voglia di esibirmi! Di sicuro non me l’hanno trasmessa i miei genitori, all’inizio erano restii ma poi quando hanno capito che volevo impegnarmi e studiare per realizzare un sogno, non si sono mai tirati indietro..anzi!

Quali sono state le tue prime esperienze lavorative?

Le prime esperienze sono arrivate quando ero molto giovane inizialmente come ballerina! Poi sono arrivati i primi ruoli a teatro sia nel musical, che nella prosa dopo sono arrivate le prime esperienze al cinema! Spero di poter continuare a crescere e affrontare ruoli sempre diversi e stimolanti!

Cosa fai nel tuo tempo libero quando non sei impegnata?

Adoro cucinare, è un’altra passione ed anche uno sfogo! Nel tempo libero sto in cucina mi dedico agli amici e al mio ragazzo…vivo lontana da casa e appena posso cerco di tornare per stare con la mia famiglia e con il mio cagnolino!

Un sogno che vorresti realizzare?

Un sogno sarebbe sicuramente quello di tornare in Brasile, dove sono nata! Spero di realizzarlo presto! Magari dopo la laurea mi faccio questo bel regalo!

Quando hai deciso di intraprendere il ruolo dell’attrice? quale parte del tuo lavoro ti piace di più?

L’amore per la recitazione l’ho scoperto in accademia ed è cresciuto sempre di più negli anni…! Sono volata a Los Angeles, Parigi e Londra per conoscere altre realtà e poter imparare al meglio! Un attore non può fermarsi mai, deve studiare in continuazione, allenarsi e tenersi aggiornato e pronto sempre! La parte del lavoro che mi piace di più ammetto che è il momento del training.. è una sfida continua, è il momento in cui conosci il tuo personaggio, in cui lo scopri ed è il momento più soddisfacente per un attore! Sul set si fa un lavoro di squadra insieme al regista e lì si porta tutto il lavoro che si è fatto durante la preparazione!

C’è qualche attore o regista con il quale hai lavorato che ricordi con maggior piacere?

È stato un onore per me lavorare con Fariborz Kamkari, dà molto spazio all’attore e si dedica attentamente insieme all’attore al lavoro sul personaggio prima e durante le riprese. È preciso, sensibile, molto umile e disponile! Ha creduto in me fin dal primo provino e lo ringrazio per l’opportunità che mi ha dato! In passato sono state decisive per me le esperienze con registi come Gino Landi, Fabrizio Angelini, Alberto Negrin, Andrea Franceschini… dal teatro al cinema ho imparato molto sul lavoro, dai colleghi e dai registi, sono state tutte esperienze fondamentali per la mia formazione e le ricordo davvero con piacere, un po’ di nostalgia ma tanto orgoglio.

Se dovessi guardare al futuro come ti immagini?

Nel mio futuro mi immagino moglie e mamma, mi sto appassionando alla regia… ammetto che mi affascina sempre di più quest’ altro aspetto del mio lavoro…chissà forse in futuro potrei approfondire quest’altra passione!

Esperienza Winx. Com’è nata e quali soddisfazioni ti ha dato?

L’esperienza delle Winx è nata per caso, con un provino! Per me è stata un’opportunità unica che mi ha formato molto, sia dal puto di vista professionale, sia dal punto di vista umano! Il legame che si è creato con le altre ragazze è davvero forte e ballare, cantare e recitare su un palco di fronte a 30.000 spettatori è un onore ed un regalo per un’artista!  Lo spettacolo è interattivo e il rapporto con il pubblico è diretto in molti momenti dello show. Capire che il sogno di tante bambine si stava realizzando in quel momento, vedere i loro occhi, la loro grandissima emozione…è indescrivibile! È stata un ‘occasione unica, una delle più belle e memorabili che abbia avuto!

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.