Un usignolo in palestra

Mi avvicino al quarto di secolo di carriera giornalistica e sin dal primo momento ho appreso che l’informazione migliore e più corretta è quella che si apprende e si divulga vivendola in prima persona. Ciò che emoziona me ha sempre emozionato voi. Ciò che indigna me ha sempre indignato anche voi. Ciò che ha preoccupato me ha sempre preoccupato poi (evitando allarmismi) anche voi.

Questa volta, dopo tanto tempo, scrivo in prima persona come direttore di testata, per portare all’attenzione di tutti voi lettori e sostenitori delle notizie “speciali”,  qualcosa che sono certa vi farà provare lo stesso brivido che ho provato io nello scoprire che da circa un anno condivido un’ora di corso in palestra, il mio corso preferito, con un usignolo!

Una persona semplicissima e riservata che nulla ha a che fare coi vip o pseudo tali che quotidianamente invadono la posta elettronica delle nostre testate per vedere pubblicate le loro proposte. Una giovane donna che sta vivendo nel suo privato un sogno, studiando e impegnandosi ogni giorno e che ha inviato al gruppo whatsup il video che vi propongo, solo per condividere un momento bello della sua vita, come si fa tra amiche.

Per questo non scriverò altro. Non voglio mi si scambi per un addetto stampa che sta solo facendo il suo lavoro.

Voglio lasciare spazio alle emozioni che sicuramente Federica De Marchi e il suo maestro Mauro Stella saranno in grado di trasmettervi attraverso la loro passione per la musica. Tutto il resto sarebbe superfluo e inutile.

Quando c’è bravura prima o poi arrivano anche i riconoscimenti importanti, sono sicura che presto sentiremo parlare di loro anche su altre testate.

Ah, il brano è diventato intanto la colonna sonora del nostro momento di stretching in palestra!