Turismo

UGL: TRASPORTO AEREO, COMUNE NON LASCI GESAC


 “Il Comune di Napoli si appresta a vendere le sue partecipazioni nella migliore partecipata della città, la Gesac, abbandonando i lavoratori ad un destino incerto”. E’ quanto afferma la UGL Trasporto aereo che ha attivato un presidio permanente all’aeroporto di Capodichino contro il piano di vendita messo in campo dall’amministrazione comunale che possiede il 12,5% delle quote della società di gestione dei servizi aeroportuali.  “Da sempre la Gesac presenta bilanci in attivo di cui ha beneficiato anche la parte pubblica ed è incomprensibile che oggi il Comune di Napoli decida di uscire da una delle poche società partecipare produttive – spiega il segreterio provinciale Pasquale Lione – , un patrimonio sul quale il Comune di Napoli dovrebbe, invece, investire, tenuto conto degli importanti riflessi sul piano dei trasporti, del turismo e dell’occupazione”. Sono proprio i livelli occupazionali di Gesac e delle aziende che prestano servizi all’aeroporto di Capodichino a destare le preoccupazioni del sindacato, sia sul piano del mantenimento dei livelli occupazioni che retributivi, che stamani ha tenuto una conferenza stampa con i vertici territoriali.  


Rispondi