Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese: tutto pronto per la XXI edizione

Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese: tutto pronto per la XXI edizione
Saranno molto numerosi gli equipaggi che nel prossimo fine settimana, sabato 14 e domenica 15 maggio, scenderanno in acqua per contendersi il XXI Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese (T.A.F.).

Fra loro, anche i protagonisti delle passate edizioni come Antares della Sezione Velica di Livorno della Marina Militare con al timone il Comandante Raffaele Cerretini, Khelis di Marco Passagnoli, Thule Kermesse di Fausto Rubbini e My Fin di Capecchi Galeassi, ma anche Gitana armata dal Presidente della Società Velica Viareggina  Paolo Insom (e anche socio del C.N.V.), QQ7 di Costanzo Salvatore, Alef di Alessandra Ricciarelli, Blue Dolphin di Mauro Lazzarotti, Paperoga armato da Lorenzo Cerulli Irelli Cenami, Bruscolo di Paolo Bruscoli, Bam-Bambolina di Andrea Pecchioli, Bertilla di Andrea Parenti, Gioconda di Mauro Topazzini, Malloc di Luca Fregoni, Morgana di Franco Vannini, Pura Vida II di Diego Cervelli, Terra di Giorgio Iacconi, Yaya di Fabrizio Marianelli e molti altri.
Al Club Nautico Versilia, il Presidente Roberto Brunetti e il suo efficiente staff sono pronti ad accogliere i protagonisti di una nuova edizione, la ventunesima, del prestigioso appuntamento organizzato con il Patrocinio della Regione Toscana, la collaborazione della LNI sezione di Viareggio (presieduto da Domenico Mei), dello Yachting Club Livorno (presieduto da Gian Luca Conti), del Circolo Vela Mare (presieduto da Andrea Parenti) e dell’Assonautica Lucca-Versilia (presieduta da Alessandro Cinquini) e il supporto di Codecasa due, Antinfortunistica Divisione Centro Antincendio srl e dello Studio Tecnico Ing. Giovanni D’Aloia.
“Sabato mattina, durante il briefing previsto alle ore 10 presso il CN Versilia, oltre a tutte informazioni utili e agli aggiornamenti meteo, forniremo ai regatanti i chiarimenti relativi al percorso che, a causa delle previsioni meteo marine incerte, potrebbe subire delle modifiche: la prevista regata costiera tra Viareggio, Isola del Tino, Shiplight e Marina di Pisa con partenza alle ore 12 potrebbe, infatti, diventare una regata sulle boe.- ha spiegato il direttore sportivo del C.N.V., Danilo Morelli -Il Comitato di Regata sarà presieduto da Alessandra Virdis coadiuvata da Riccardo Incerti Vecchi, Luigi Rocchi, Giada Vitello, Franco Benito Manganelli e Silvio Degli Innocenti. La premiazione (che si svolgerà domenica alle ore 18 presso le sale del nostro sodalizio) e un vin d’honneur concluderanno questa edizione che, come sempre, non avrà solamente un risvolto agonistico ma anche affettivo considerando il legame che unisce molti di noi, primi fra tutti il nostro presidente Brunetti e il nostro vice presidente, l’Ammiraglio Brusco, ad un un uomo che tanto ha dato alla Versilia e alla città di Viareggio dove ha svolto per un certo numero di anni anche servizio d’Istituto presso la Capitaneria di Porto.” Alla cerimonia conclusiva hanno già confermato la presenza numerose autorità civili e militari: fra loro il Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, Ammiraglio Isp. C. Vincenzo Melone, anch’egli facente parte a suo tempo dello staff dell’Ammiraglio Francese, l’Ammiraglio di Divisione Roberto Camerini Comandante in Capo del Comando Marittimo Nord Marina Militare, il Prefetto di Lucca Dott.ssa Giovanna Cagliostro e altre Autorità Provinciali.
Ideato e voluto nel 1996 (a pochi mesi dalla scomparsa avvenuta nell’ottobre del 1995) dall’allora Comandante della Capitaneria di Porto di La Spezia e attuale vice presidente del CNV, Marco Brusco (che in qualità di Ufficiale Superiore Addetto ha seguito l’Ammiraglio in varie fasi della sua prestigiosa carriera), e dall’allora dirigente del Club Nautico Versilia, Federigo Landucci (in collaborazione con i Circoli Velici di Viareggio, Carrara, Livorno e La Spezia ed i Comandi delle rispettive Capitanerie di Porto) per ricordare lo stretto legame professionale ed affettivo che ha legato l’Ammiraglio con le terre della Toscana e della Liguria, il Trofeo Ammiraglio Francese rappresenta un punto di riferimento nel calendario agonistico della II Zona Fiv e un’ulteriore conferma della volontà da parte del nuovo direttivo del Club Nautico Versilia di contribuire a valorizzare la città di Viareggio, la sua cantieristica e i suoi personaggi illustri.