Sport

Torna il tennis internazionale al Vomero


Dal 4 al 10 luglio Trofeo D’Orta, Futures con 25mila dollari di montepremicIn gara alcuni dei talenti più promettenti del tennis mondiale.

Il tennis internazionale torna al Vomero. Nel 2015 fu la novità, nel 2016 la conferma: dal 4 al 10 luglio (qualificazioni il 2 e il 3 luglio) seconda edizione del torneo ITF Futures, quest’anno Trofeo D’Orta, che si propone con un montepremi di 25miila dollari, quasi raddoppiato rispetto all’edizione d’esordio. Si gioca sui campi in terra battuta del glorioso Tennis Club Vomero del presidente Carlo Grasso, con l’organizzazione di Makers. Si tratta di uno dei Futures italiani più importanti del 2016, al top come montepremi, con punti mondiali Atp da assegnare e come livello tecnico. Iingresso gratuito per tutta la durata della manifestazione.

Il numero 1 del seeding sarà il ventenne cileno Christian Garin, giocatore di Coppa Davis, con 14 presenze, nel quartetto del Cile che sfidò l’Italia a Napoli nel settembre 2012. Garin è stato n.4 al mondo a livello juniores e punta al salto di qualità nel ranking mondiale. Attualmente è numero 273. C’è attesa anche per la stella Tsung-Hua Yang, talento di Taipei e numero 3 dell’entry list, 25 anni, che punta ai top 100 del mondo. Nel 2009, da under 18, è stato il numero 1 del mondo in singolo e doppio, con palmares strepitoso: vittoria al Roland Garros e finale all’Australian Open. Vanta 28 presenze in Coppa Davis con Taipei. Oggi è n.308. Numero 2 l’argentino Tomas Lipovsek-Puches, 23 anni che in carriera vanta già 15 Futures vinti. Il tennis italiano si presenta con due nome su tutti: Andrea Pellegrino, 19 anni e top 30 del mondo under 18, e il ventenne Filippo Baldi, già n.5 del mondo nel 2013 da under 18. Da seguire anche Alberto Brizzi, esperto azzurro oggi con il ranking Atp protetto al n.353. Omar Giacalone e Riccardo Sinicropi sono gli altri azzurri del main draw che puntano in alto. Nella lista delle qualificazioni spiccano i nomi dei migliori tennisti campani Atp come Giovanni Rizzuti e Raul Brancaccio. E ancora Antonio Mastrelia, Daniele Pepe, Andrea Palmese. Domani (sabato) al via le qualificazioni, con l’assegnazione delle prime wild card.