TOP RUNNER ALLA NAPOLI CITY HALF MARATHON

Sale l’adrenalina e si accendono i motori della 5a Napoli City Half Marathon, un’edizione completamente rinnovata e densa di novità quella allestita dal nuovo gruppo organizzativo di Napoli Running.

Il record del numero dei partenti è stato abbondantemente battuto, si è passati dai 4212 del 2017 ai quasi 6mila di quest’anno. Ora c’è da battere un altro record: quello cronometrico del percorso, il tempo di gara. Per fare questo gli organizzatori da mesi sono in contatto con i migliori specialisti della distanza di mezza maratona.

Il record da battere appartiene al keniano Philip Kibungei Tarbei che nell’edizione passata è stato in grado di correre in 1h01’21”, mentre tra le donne s’impose, e fece anch’essa il primato della corsa, la ceca Eva Vrabcova–Nývltová in 1h11’54”. Alle sue spalle si piazzarono le italiane Laial Soufyane in 1h14’11” e Deborah Toniolo in 1h16’59”. Il percorso di Napoli city Half Marathon è stato migliorato e velocizzato rispetto al passato, ora sembra davvero possibile poter correre sotto il muro dei 60 minuti. Sono ben due gli atleti che vantano un primato personale inferiore ai 60 minuti, mentre un terzo atleta, il keniano Kandie è appena sopra per soli 4 secondi. Anche lui potrebbe così essere in grado di fare una eccellente gara e rendere grande la mezza di Napoli. L’italiano più veloce della Napoli City Half Marathon è stato nel 2015 Andrea Lalli con 1h04’39” e la stessa Laila Soufyane con 1h14’11” nel 2017.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.