Terra dei Fuochi, Alfano: “presto risposte concrete”

“Dopo l’insediamento, qualche settimana fa, del Comitato Interministeriale, la riunione di oggi è stata sicuramente molto positiva e pragmatica. Abbiamo posto le basi per velocizzare le procedure al fine di dare risposte concrete alle popolazioni dei comuni della Terra dei Fuochi”. Queste le parole di Gioacchino Alfano, Sottosegretario di Stato alla Difesa, seduto Comitato Interministeriale Danno e Illecito Ambientale Regione Campania. “L’attività del Comitato -prosegue Alfano-  sarà settimanale e con l’obiettivo di determinare in tempi rapidi gli indirizzi per l’individuazione e il potenziamento di azioni e di interventi di prevenzione del danno ambientale e dell’illecito ambientale, in particolare attraverso il monitoraggio delle aree. Ovviamente gli indirizzi saranno stabiliti valutando i dati e le informazioni (analisi e controlli effettuati sui terreni e in atmosfera) raccolte sui territori dagli organi preposti. Questi dati -continua Gioacchino Alfano- successivamente saranno anche resi pubblici. Relativamente al personale dell’Esercito impegnato nell’operazione Strade Sicure nelle province di Caserta e Napoli, il sottosegretario chiarisce che “nonostante la diminuzione del contingente nazionale di Strade Sicure si è garantita la riconferma dei 100 uomini attualmente impiegati tra Napoli e Caserta per prevenire i roghi tossici. Il nostro obiettivo, però, è raddoppiare l’attuale contingente per un maggiore e più capillare controllo delle arterie interessate dagli sversamenti abusivi e per rafforzare questo ragionamento alla Camera dei Deputati è in discussione un provvedimento che prevede un contingente dedicato a ‘Terra dei Fuochi’ con funzione un po’ diverse rispetto a Strade Sicure. In ogni caso il Ministero della Difesa e l’Esercito continueranno -conclude Alfano- a fare la propria parte a difesa dell’ambiente campano.”

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.