Teatro Ricciardi: l’8 marzo Isa Danieli è “Fragile”

Al Teatro Ricciardi di Capua, ISA DANIELI è “FRAGILE”. Pianoforte e voce per un viaggio di emozioni sul filo della poesia in musica

Un percorso poetico e musicale di oltre venti brani. E’ questo il recital che l’attrice Isa Danieli porterà in scena al Teatro Ricciardi di Capua il prossimo 8 marzo.

Un progetto che, dal 1996 ad oggi, si rinnova ad ogni successo conseguito con un repertorio sempre nuovo con due uniche costanti: la poesia in musica dei grandi della letteratura e del cantautorato internazionale, e la passione interpretativa dell’attrice napoletana nell’insolita veste di cantante.
“Quando 20 anni fa mi fu proposta questa idea sorrisi, immaginando l’assurdità di competere con le grandissime cantanti internazionali che già portavano in scena recital analoghi. Poi accettai la sfida, lasciando che l’attrice cedesse ogni tanto il passo alla Isa Danieli che si commuove, che sorride, che si lascia cullare sul “fragile” filo della tradizione musicale e poetica della nostra storia. E, insieme a mio marito Luigi Esposito, ho scelto brani tra i meno noti da portare in scena, tesori nascosti da riscoprire insieme al pubblico affinché la “memoria fragile” del tempo non li oblii per sempre”.
Una selezione molto varia e sentita, quindi, che oltre a ciò che piace al pubblico e che il pubblico si aspetta da Isa Danieli, porta in scena pezzi che l’attrice ama ascoltare. Da “Era de Maggio” a “Grazie alla vita”, passando per “Che fine hanno fatto le nuvole” di Modugno e Pasolini agli echi eduardiani come “Don Gennaro” e “Napoli Milionaria”, il meglio della poesia napoletana ed internazionale sfila in una passeggiata di suoni ed emozioni scandite dal timbro inimitabile della Danieli. Di Giacomo, Bovio, Brecht, passando per il Pasolini di “Capriccio all’italiana”, fino alla grande Violetta Parra. Insomma, il coronamento di un desiderio lungo una carriera.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.