Sviluppatore software e chef i profili più richiesti nel 2018

Con l’aumento dell’importanza della raccolta dei dati in quasi tutti gli ambiti e settori, la domanda di professionisti legati a intelligenza artificiale sta crescendo.

Sviluppatore software, ingegnere logistico, agente di vendita, chef e shop assistant saranno i profili di lavoro più richiesti nel primo trimestre del 2018 in Italia.

Mentre quelli emergenti sono il Data labeling speciaist (quindi in ambito business intelligence), il Programmatic manager (in ambito digital marketing) e il Machine learning engineer (intelligenza artificiale), tutti profili di lavoro afferenti l’ambito della trasformazione digitale in atto.

Le considerazioni provengono dalla rilevazione trimestrale sull’occupazione fatta da Manpower Group.

Con l’aumento dell’importanza della raccolta dei dati in quasi tutti gli ambiti e settori, la domanda di professionisti legati a intelligenza artificiale sta crescendo. Il Data labeling specialist, infatti, è colui che si occupa di raccogliere i dati grezzi, pulirli, organizzarli e renderli accessibili dalle macchine.

Lo supporta la figura del Machine learning engineer che, utilizzando le tecnologie di analisi dei dati combinate con approcci basati su statistica classica si occupa del reperimento di dati e informazioni funzionali a uno specifico business o settore. In ambito marketing, invece, con l’affermarsi di tecnologie e piattaforme basate sulla pianificazione pubblicitaria mirata, sarà sempre più richiesta la figura di lavoro del Programmatic manager, che richiede competenze tecniche elevate e capacità di business.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.