Italia Meridionale

Successo di pubblico all’Accademia Aeronautica di Pozzuoli per la proiezione di “Fango e Gloria”


Nell’ambito del programma di manifestazioni per celebrare la festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli ha aperto le porte alla cittadinanza per avvicinare e  rendere più diretto ed immediato il rapporto tra i giovani e le istituzioni, trasmettendo loro i valori etici propri del personale che presta servizio in Accademia, la loro passione per il lavoro quotidiano e la competenza nel fare al servizio dell’Italia.

Tantissimi alunni di diverse scolaresche campane hanno aderito all’iniziativa (circa 2000 presenze)  e hanno visitato la “casa” degli cadetti ed in particolare aule didattiche, i simulatori dei velivoli SF.260-EA e dell’aliante, il mock-up dell’AMX, corridoi storici con i gagliardetti delle cinque generazioni dei corsi accademici, gli impianti sportivi e la Cappella dell’Istituto.

Quest’anno, in aggiunta alla visita alle infrastrutture, allo stand promozionale e alle attività pratiche con dimostrazioni antincendio e tecniche di primo soccorso, è stato predisposto uno stand dei “Fucilieri dell’aria” del 9° Stormo di Grazzanise con i vari equipaggiamenti tattici ed operativi ed è stato esposto un aliante del Gruppo di Volo a Vela di Guidonia.

Inoltre, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della 1^ Guerra Mondiale, è stato  proiettato il film “Fango e Gloria” di Leonardo Tiberi, realizzato dall’Istituto Luce in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale, in anteprima all’ultima mostra del cinema di Venezia. A dare il benvenuto al numerosissimo pubblico, il Gen. S.A. Fernando Giancotti che ha salutato la Senatrice Teresa Armato, ringraziandola  per la sua presenza, a testimonianza dell’attenzione e della sensibilità del Paese verso momenti fondanti della nostra storia e ha presentato ai giovani studenti l’Accademia Aeronautica, attraverso la sua “Missione” e spiegando l’iniziativa “Accademiaperta 2014”, giunta alla seconda edizione.

La Senatrice Armato nel suo intervento ha apprezzato il film con cui il regista, attraverso immagini forti e commoventi, racconta la tragica guerra che vide per la prima volta la partecipazione di combattenti  e della popolazione civile e che, purtroppo, causò 650.000 vittime ed oltre un milione di feriti. Nella circostanza emerge anche l’impegno profuso dalle donne che subentrarono al lavoro degli uomini della famiglia, nei campi e nelle fabbriche, perché impegnati al fronte. La proiezione del film “Fango e Gloria” è stata fortemente voluta dal Ministro della Difesa, Senatrice Roberta Pinotti, allo scopo di avvicinare i giovani di oggi agli uomini di allora ed agli eventi di quegli anni. Viene così sottolineato il ruolo delle Forze Armate di ieri e di oggi, a difesa della sicurezza e quindi della pace.

 


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.