Striano, al via l’edizione 2014 di “Stringiamoci a corte”. Si parte con don Maurizio Patriciello

È don Maurizio Patriciello il primo ospite della rassegna “Stringiamoci a corte”, organizzata dalla Pro loco di Striano. Il parroco di Caivano, noto per il suo impegno contro lo scempio ambientale dei territori della cosiddetta “Terra dei fuochi”, interverrà il 10 luglio alle 19,30 nel cortile di via Cesare Battisti, a Striano, individuato dalla Pro loco come location dell’edizione 2014 della rassegna letteraria.

Ritornano, dunque, gli incontri nei cortili strianesi all’insegna della cultura: “libri, musica e poesia dove meno te lo aspetti”, è lo slogan che accompagna gli appuntamenti, tutti previsti nel mese di luglio.

Don Maurizio Patriciello parlerà del suo libro “Non aspettiamo l’Apocalisse”, edito da Rizzoli e scritto col giornalista Marco Demarco, i cui brani saranno letti dall’attrice Cinzia Cordella. Con don Maurizio ci sarà Lucio Iavarone, portavoce del Coordinamento Comitato Fuochi, un’aggregazione di associazioni, comitati e singoli cittadini che operano per contrastare e sanare le devastazioni ambientali nei propri territori. Entrambi saranno intervistati dal giornalista Francesco Gravetti, che presenterà anche il documentario “Campania infelix, viaggio nella terra dei fuochi”, realizzato oltre che da Gravetti anche da Walter Medolla e Ottavio Mauriello

Ma “Stringiamoci a corte” prevede anche altri appuntamenti, tutti nel cortile di via Cesare Battisti: il 15 luglio tocca al giornalista Giancarlo Tommasone e al suo libro “Torazina” (sottotitolo: “Cartoline da Acidolandia”), mentre il 22 luglio lo scrittore Enrico Pennino presenterà “Tutti gli amici di Anna”. Infine, il 25 luglio tocca a Mario De Simone e al suo “Non servono parole”

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.