Italia Nord Ovest

Strada statale 268: A maggio arrivano i primi autovelox


Resta alta l’attenzione sulle tematiche relative alla Strada Statale 268 “del Vesuvio”. Le istituzioni, tutte, sono in prima linea sugli aspetti relativi alla messa in sicurezza e al raddoppio della carreggiata. Proprio per questo, nella mattina odierna, presso la Prefettura di Napoli, si è tenuta una nuova riunione operativa.

Alla presenza del Prefetto di Napoli, Francesco Musolino, infatti, quest’oggi, si sono ritrovati tutti i sindaci dei Comuni vesuviani attraversati dalla SS. 268. All’incontro hanno preso parte anche gli assessori regionali ai lavori pubblici e Protezione civile, Edoardo Cosenza, e alla viabilità, Sergio Vetrella, che hanno illustrato gli impegni posti in essere dalla Regione Campania.

L’Ente di palazzo Santa Lucia, lo scorso 24 febbraio, infatti, ha deliberato uno stanziamento di fondi pari a 20 milioni di euro per la messa in sicurezza dell’arteria stradale che, tra l’altro, rappresenta l’unica via di fuga in caso di eruzione del Vesuvio. La metà di questi fondi è destinata all’Anas per gli interventi urgenti, mentre la restante parte verrà affidata alla Acam regionale per investimenti tecnologici sul fronte del contrasto e del monitoraggio dell’incidentalità stradale (installazione di autovelox, sorpassometri e telecamere).

Nello stesso tempo, gli assessori Cosenza e Vetrella hanno confermato la disponibilità di altri 80 milioni di euro destinati al raddoppio della carreggiata. Tale somma sarà disponibile a seguito della stipula di un apposito accordo di programma quadro tra Governo e Regione che, attualmente, è in fase di istruttoria. Gli assessori hanno inoltre ribadito che i lavori per circa 58 milioni di euro per il nuovo svincolo ad Angri della SS 268 del Vesuvio, sulla Autostrada A30, sono in esecuzione.

Sul versante più strettamente operativo, inoltre, grazie alla collaborazione dell’Anas – così come ha illustrato il capo compartimentale della Campania, ingegner Eugenio Gebbia – già a partire dal prossimo 15 maggio, la Polizia Stradale sarà in grado di installare 4 postazioni di controllo della velocità, due per ogni lato della carreggiata, ed un autovelox di ultima generazione (105 SE). Il sistema di controllo delle violazioni dei limiti di velocità, inoltre, sarà raddoppiato entro fine luglio con l’installazione di altre 4 postazioni e di un nuovo autovelox.

Dal canto suo, l’Anas ha chiarito che, entro la fine dell’anno, sarà completata l’ottimizzazione degli standard di sicurezza lungo tutta la Statale. Ma l’impegno delle istituzioni proseguirà anche nelle prossime settimane. Già il mese prossimo, infatti, le parti si incontreranno di nuovo per fare il punto della situazione e stilare un cronoprogramma degli ulteriori interventi, mentre continua ad essere operativo, presso la Prefettura di Napoli, il tavolo tecnico che riunisce gli esperti di Anas e Regione Campania per il coordinamento degli interventi. 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.