Sos Energia. Come ridurre la bolletta elettrica con l’arrivo del caldo

Con la fine del freddo invernale e l’inizio della primavera e l’avvicinarsi dell’estate, la spesa energetica della casa tende a mutare e il rischio che i consumi di energia elettrica incrementino, così come la relativa bolletta, è concreto. Per prepararsi al meglio all’estate è, quindi, necessario valutare una serie di aspetti molto importanti legati all’utilizzo dell’energia elettrica in casa.

Il primo passo è, naturalmente, rappresentato dalla scelta della tariffa più vantaggiosa tra le diverse opzioni presenti sul mercato e riassunte dal comparatore di SosTariffe.it per energia elettrica. Per diminuire la spesa è importante avere una tariffa che presenti il costo più basso possibile della componente energia della bolletta che, insieme ai costi fissi ed alle tasse, va a comporre il costo complessivo della bolletta.

E’ importante, inoltre, avere ben chiari tutti gli aspetti legati ai consumi energetici della propria casa nell’arco della settimana. Se si prevede di utilizzare in modo omogeneo l’energia elettrica durante tutti i giorni della settimana sarà opportuno, al fine di ottimizzare la spesa, optare per una tariffa monoraria. Se i consumi risulteranno, invece, concentrati nel week end, nei festivi o negli orari notturni, per risparmiare si potrà scegliere una tariffa bioraria. Sul mercato sono presenti anche soluzioni tariffarie triorarie che rendono ancora più flessibile, in relazione alle esigenze degli utenti, la bolletta dell’energia elettrica.

L’arrivo dei mesi estivi comporta un incremento della spesa per l’energia anche per quanto riguarda l’utilizzo del condizionatore, un elettrodomestico che, d’estate, rappresenta una delle principali fonti di spesa per la casa. Un utilizzo accorto del condizionatore è vitale per il contenimento della spesa elettrica. E’ sempre consigliabile utilizzare il condizionatore solo nelle stanze di casa dove realmente risulta necessario e solo nei momenti della giornata dove il caldo diventa eccessivo. E’ opportuno, inoltre, assicurarsi che quando si utilizza questo dispositivo le finestre siano sempre ben chiuse al fine di diminuire al massimo la dispersione verso l’esterno.

Per il contenimento della spesa energetica, in particolare nel corso dei mesi estivi, va considerato anche un altro aspetto rappresentato dalla possibilità di utilizzare sempre elettrodomestici ad alta efficienza energetica. In casa ci sono elettrodomestici come il frigorifero, la lavatrice e la lavastoviglie a cui è legata una buona parte della spesa energetica mensile e, quindi, dell’importo finale della bolletta.

In particolare quando si sfruttano tariffe monorarie, gli elettrodomestici ad alta efficienza energetica giocano un ruolo essenziale per contenere i consumi energetici. Durante i mesi più caldi dell’anno questi elettrodomestici sono, inoltre, soggetti ad un utilizzo maggiore e, quindi, possono contribuire in misura determinante alla crescita della spesa energetica.

Fonte: www.key4biz.it

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.