Si è concluso il Festival del cinema “Marateale”

Si è concluso il Festival del cinema "Marateale"

Si è conclusa la tredicesima edizione del Festival dedicato al cinema italiano e internazionale che si tiene ogni estate a Maratea, due giornate di incontri, proiezioni e riflessioni che si sono svolte sullo scenario dello splendido porto.

Si è conclusa la tredicesima edizione del Festival dedicato al cinema italiano e internazionale che si tiene ogni estate a Maratea, due giornate di incontri, proiezioni e riflessioni che si sono svolte sullo scenario dello splendido porto.


Mentre l’industria cinematografica ricomincia a muovere i primi passi verso la ripresa, Marateale, una delle prime manifestazioni italiane dedicate alla settima arte in presenza dopo il lockdown, volge uno sguardo al futuro premiando i protagonisti del cinema italiano, simbolo della ripartenza.
Ad aprire la lunga serata condotta da Veronica Maya con la collaborazione di Carolina Rey, che ha visto sfilare sul palco tanti protagonisti del cinema italiano ed internazionale, l’attore Riccardo Scamarcio che ha raccontato il suo legame particolare con la Basilicata eh ha svelato in anteprima qualche anticipazione sul suo ultimo film L’ultimo paradiso.
Nel corso dell’evento, è stato consegnato il Premio speciale “Marateale 2020” all’attore e regista Alessandro Siani, il premio, una statuetta raffigurante il Cristo di Maratea realizzata dal rinomato maestro Michele Affidato.
Tanti i premiati e gli ospiti che si avvicenderanno nel corso delle due giornate al porto turistico di Maratea, tra questi gli attori Rocco Papaleo, Vinicio Marchioni, Massimiliano Bruno, Vanessa Scalera, Tomas Arana, e i giovani attori Ester Vinci, Lorenzo Zurzolo, Jacopo Antinori ed Eugenio Franceschini.
Spazio anche alla musica con Mietta e la sua Spritz Campari, Marco Sentieri, reduce dall’ultimo Festival di Sanremo e alla danza con Kledi Kadiu, famosissimo danzatore e insegnante di origine albanese, che ha portato in scena un toccante omaggio ad Ezio Bosso, e il passo a due di Anbeta Toromani e Alessandro Macario sulle note della colonna sonora de La leggenda del pianista sull’oceano per ricordare Ennio Morricone, scomparso recentemente.
La kermesse, organizzata e fortemente voluta dal direttore artistico Nicola Timpone e dall’associazione “Cinema Mediterraneo” della presidente Antonella Caramia, è riuscita ad offrire alla Basilicata due giornate di cultura cinematografica, nei prossimi giorni verrà trasmessa integralmente in tv su Raidue.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.