Sex tech, il futuro del sesso nell’era dei robot

Robot e intelligenza artificiale entrano nel mercato in crescita del sesso artificiale. Quali conseguenze per la nostra società?

di Paolo Anastasio | @Key4biz

L’intelligenza artificiale, sotto forma di robot sempre più avvenenti e realistici, sta facendo il suo ingresso nel mercato globale del sesso, portando con sé la rivoluzione robotica del cosiddetto “sex tech”. Un fenomeno in espansione, un nuovo mercato che secondo gli esperti andrebbe in qualche nuovo normato. O forse no. Ma è utile parlarne perché il mercato cresce così come la propensione di uomini e donne ad avere un partner artificiale nel letto.

Addio alle bamboline gonfiabili, ormai davvero obsolete, adesso con le nuove tecnologie la gratificazione sessuale è sempre più realistica con i robot del sesso sempre più “veri”, un mercato emergente su cui ha puntato il faro la Foundation for Responsible Robotics, che con un report approfondito ad hoc “Our sexual future with robots: A foundation for responsible robotics consultation” ha analizzato il mondo delle nuove tecnologie sessuali, i cosiddetti “android love dolls”, mabole androidi sessuali, in grado di garantire un rapporto sessuale completo in ben 50 posizioni diverse.

Una sorta di kamasutra robotico, che si può acquistare a prezzi ancora molto elevati, compresi fra 4mila e 13mila euro per i modelli più personalizzati a partire dal colore dei capelli passando per le misure.

Insomma, il mercato potenziale c’è eccome, per gli uomini ma anche per le donne, e gli esperti si interrogano sull’opportunità di introdurre delle regole e sugli scopi anche terapeutici che potrebbero ricoprire gli androidi del sesso. Ad esempio, il loro utilizzo andrà incoraggiato a livello clinico per la cura di malattie e tare sessuali?

Il robot può entrare in gioco nel percorso di terapia di criminali sessuali o per le cure di disabili con disturbi sessuali?

Noel Sharkey, professore di intelligenza artificiale e robotica all’Università di Sheffield, dice che è difficile prevedere in che modo e a che velocità si svilupperà il mercato e quali saranno i suoi effetti sociali.

In altre parole, è troppo presto per capire se i robot sessuali saranno una nicchia oppure s e cambieranno le abitudini e le regole della società diventando un fenomeno di massa.

Un altro interrogativo aperto è fino a che punto il sesso col robot sarà davvero assimilabile ad una relazione intima fra esseri umani in carne ed ossa.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.