Italia Nord Ovest

Sant’Anastasia città amica dei bambini


Grande successo per l’evento “Sant’Anastasia Città amica dei bambini”, tenutosi il 4 Febbraio presso la sala consiliare del Comune di Sant’Anastasia.

L’evento realizzato in collaborazione con l’Unicef alla presenza della Presidente del comitato Unicef Campania, la Dott.ssa Margherita Dini Ciacci, ha visto la partecipazione delle varie scuole presenti sul territorio anastasiano. L’assessore alle politiche giovanili del Comune di Sant’Anastasia, Lucia Barra, ha dichiarato in merito: “Obiettivo di quest’amministrazione è quello di realizzare un Paese Amico, un Paese a misura di tutti, soprattutto dei bambini e affinchè ciò avvenga bisogna coinvolgere i protagonisti, le scuole, i bambini e gli adolescenti”- ed inoltre l’assessore afferma- “Dal 2013 anno di nascita del progetto “Sant’Anastasia città amica dei bambini” ad oggi, il nostro lavoro è in costante sviluppo ed è intenzione dell’amministrazione supportare l’Unicef e le iniziative da loro proposte poiché compito di una buona amministrazione è anche tutelare l’infanzia e l’adolescenza.” Grande soddisfazione in merito anche da parte della Dott.ssa Margherita Dini Ciacci, che si è complimentata con i piccoli cittadini anastasiani per la loro sentita partecipazione e li ha invitati ad essere promotori delle iniziative comunali, incitandoli a partecipare alla nuova elezione del Consiglio Comunale per ragazzi, che vede come baby sindaco uscente Francesca Pia Tufano; inoltre la Presidente del comitato Unicef Campania ha sottolineato l’importanza delle donazioni grazie alle quali si possono salvare le vite di milioni di bambini vittime della fame e delle guerre in tutto il mondo. All’evento hanno partecipato inoltre  il Consigliere Comunale Veruska Zucconi che ha molto cuore le tematiche legate all’infanzia, la Pro.ssa Cinzia Conese in qualità di delegata Unicef del Comune di Sant’Anastasia e il Sindaco Lello Abete che ha dichiarato: “I bambini sono il nostro futuro, è nostro dovere ascoltarli e rispettarli in quanto cittadini di domani.”


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.