San Valentino: Incontro/Recital con Alexander Hintchev


Nell’ambito dell’evento “Notte degli innamorati di Napoli” promosso dall’ Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli in collaborazione con l’ Accademia delle Belle Arti, l’ Accademia Musicale Napoletana presenta La Scuola Pianistica Napoletana, sul piano romantico…” con la partecipazione del pianista Alexander Hintchev.

Tale evento, che avrà luogo presso la Basilica di San Giovanni Maggiore è organizzato dall’Accademia Musicale Napoletana (gloriosa Istituzione italiana fondata da Alfredo Casella nel 1933, detentrice dal 1952 del Concorso Pianistico Internazionale ad egli intitolato) con il contributo di Cariparma Credite Agricole, in collaborazione la Steinway & Sons, attraverso l’antica Ditta Alberto Napolitano di Piazza Carità in Napoli (1840) e l’ Ordine degli Ingegneri di Napoli.

Per il quarto anno consecutivo l’ Accademia partecipa alle manifestazioni per San Valentino con un pianista di Scuola Napoletana. Dopo Giovanni Bellucci, Roberto Prosseda e Dario Candela, quest’anno sarà la volta di Alexander Hintchev. Un Incontro Recital in omaggio alla festa degli innamorati nel quale si privilegerà l’approccio alla letteratura romantica attraverso alcuni capisaldi del repertorio : Ciaikovsky, Chopin, Schumann e Liszt dei quali  Alexander Hintchev interpreterà alcuni brani.

Alexandre Hintchev è nato a Sofia (Bulgaria) in una famiglia di musicisti; esordisce giovanissimo   eseguendo il Concerto per pianoforte ed orchestra di Grieg. Si laurea all’Accademia Musicale di Sofia con M° Konstantin Ganev (allievo di Heinrich Neuhaus) e, successivamente, con il massimo dei voti e la Lode, all’Accademia di Santa Cecilia di Roma con il M° Vincenzo Vitale. Ha beneficiato dei preziosi consigli di Sviatoslav Richter, Yakov Flier, Alexis Weissenberg, Luciano Berio, Sergio Fiorentino, George Prêtre. E’ stato  premiato al Concorso Internazionale “F. Busoni” di Bolzano e vince il 1° premio di Esecuzione Pianistica a Budapest (Ungheria). Ha tenuto recitals in Italia, Austria, Spagna, Bulgaria, Germania, Russia, Ucraina, Lituania, Francia, Ungheria, Belgio, USA, Giappone, Olanda, Mexico ecc., oltre che come solista sotto la direzione di Emil Tabakov, Ettore Gracis, Franco Caracciolo, Pierre Colombo, Bruno Aprea, Meir Minsky, Samuel Friedmann, con l’Orchestra Filarmonica di Sofia, della RAI di Napoli, Orchestra Sinfonica di Lecce, dello Stato del Mexico, di Nagoya (Giappone) ecc. Ha suonato in duo con Kathy Berberian, Boris Christoff, Franco Maggio Ormezowsky,  Nicolas Chumacenco, ecc., in sale quali la “Konzerthaus” di Vienna, il Teatro Grande di Bergamo (per il “Festival Pianistico Internazionale di Bergamo e Brescia”), il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro di San Carlo di Napoli, il Teatro Comunale di Genova, il Teatro Petruzzelli di Bari, il Teatro Comunale di Firenze (per il Maggio Musicale Fiorentino), Palazzo Labia di Venezia, il Gonfalone di Roma, la Sala Grande “Tchaykowsky” del Conservatorio di Mosca, la Grande Sala della Filarmonica di Budapest, il Teatro delle Erbe di Milano (per la “Società dei Concerti”), l’Auditorium di Bruxelles, la Sala Filarmonica “Nagoya” di Tokio. E’ stato invitato da Claudio Abbado per il Festival “Wien Modern” e ha tenuto recitals con la presentazione di Peter Maag. Ha fatto parte di giurie in concorsi nazionali e internazionali come “Casella” di Napoli. Tiene numerose Master-Class: Accademia “Caccini” di Monopoli in Val D’Arno (Pisa); Conservatorio “S. Pietro a Majella” di Napoli;   Università Cattolica di Washington; Euro Music Festival – Leipzig (Germania)

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.