SALONE DEL LIBRO: IL MINISTRO PINOTTI “LA DIFESA SCOMMETTE SULLA CULTURA”

Un saluto dal Libano al Salone del Libro, ci tenevo ad essere presente in qualche modo al Salone perché quest’anno la Difesa ha voluto uno Stand ancora più importante e più aperto” – ha detto il Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, in un video messaggio dalla “Terra dei Cedri” dove, con il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, ha accompagnato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in visita al contingente italiano che opera nell’ambito dell’Operazione UNIFIL.

Quest’anno – ha continuato il Ministro- saranno presenti al nostro Stand alcuni scrittori, non solo militari, ma anche intellettuali e giornalisti che scrivono di temi apparentemente lontani ma che invece ci riguardano come Paolo Mieli,Maurizio Molinari, Eva Giovannini, Sabina Scampini e altri”.
Quello della Difesa ad un evento come il Salone del Libro – ha sottolineato la Senatrice Pinotti – non è un impegno casuale, noi pensiamo che la cultura sia fondamentale, teniamo alla nostra storia in modo estremamente attento, la curiamo, la coltiviamo, la tramandiamo perché è un importantissimo pezzo della storia italiana. E La memoria per noi è vitale, senza memoria è difficile immaginare il futuroha concluso il Ministro.