Podologia: L’Ipercheratosi (calli/duroni)

Le ipercheratosi sono una risposta protettiva a un trauma che subisce la pelle, lo strato corneo subisce un ispessimento nel momento in cui viene esercitata una pressione o una compressione.
Le ipercheratosi sono classificate in:

  • superficiali (durone)
  • profonde (callo)

Le ipercheratosi sono manifestazione secondaria di fattori biomeccanici, come l’alterazione patologica dell’appoggio plantare (nel caso ad esempio delle metatarsalgie, da conflitto dei raggi ( da qui la localizzazione delle ipercheratosi negli spazi interdigitali oppure da un conflitto tra piede e calzatura ( avremo ipercheratosi localizzate ad esempio sulla superficie esterna del quinto dito, oppure in caso di dita a martello o a griffe, si presenterà una ipercheratosi sull’articolazione interfalangea).

Il trattamento podologico delle ipercheratosi, consiste nell’asportazione meccanica della parte dolente attraverso metodi indolore  e incruenti. Fondamentale è la ricerca della causa che ne provoca la formazione, attraverso un attento esame obiettivo podologico, nell’identificazione dei fattori di pressione e dell’eliminazione di questi ultimi. Molto importante la valutazione della calzatura, che dovrà risultare adeguata all’alloggio confortevole del piede, in modo da non inficiare il normale svolgimento del passo.


Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.