Roccamonfina avvia iter per cittadinanza onoraria a Servillo

Lo scorso mercoledì 26 marzo in occasione della riunione del consiglio comunale di Roccamonfina il Comitato per il conferimento della Cittadinanza Onoraria all’attore Tony Servillo ha presentato ufficialmente una proposta al fine di procedere alla realizzazione di tale evento.

Il Comitato è nato spontaneamente dall’idea di un gruppo di amici composto da Delia De Cesare, Vincenzo Mario, Liliana Metitieri, Lorena Lippo e Antonella Mainella, a seguito della vittoria quale “Miglior Film Straniero” del premio Oscar del film “La grande bellezza” del regista Paolo Sorrentino, film nel quale Tony Servillo interpreta magistralmente il ruolo del protagonista “Jep Gambardella”. I componenti del comitato hanno concordato l’iniziativa con l’amministrazione comunale di Roccamonfina guidata dal sindaco Maria Cristina Tari, detta Letizia, e con l’Associazione Pro-Loco presieduta da Pasquale Fossa.

Nel corso dell’assise comunale sono state spiegate le motivazioni che hanno spinto il Comitato a formulare la proposta e quali saranno le fasi successive per preparare al meglio l’evento. I motivi posti alla base del conferimento della cittadinanza onoraria nascono dal profondo legame affettivo che la famiglia Servillo ha con il territorio del comune vulcanico di Roccamonfina. Un legame che ha radici antiche e che si è consolidato nel tempo. Luogo di villeggiatura e di ricordi affettivi che spesso riaffiorano in interviste e dichiarazioni. Sono numerose, infatti, le testimonianze di questo legame con il nostro territorio riscontrabili in documenti web, interviste rilasciate ad organi di stampa locali e nazionali nonché nel mondo del cinema.

Infatti è particolarmente cara ai “roccani” la scena del film “Lascia perdere Johnny” del regista Fabrizio Bentivoglio (film che si ispira tra l’altro ad un componente del gruppo musicale Avion Travel, Fausto Mesolella, del quale fa parte il fratello Beppe Servillo), nella quale Tony Servillo nei panni del pittoresco Maestro Falasco dà le ormai famose “indicazioni per Roccamonfina”. Uno sketch esilarante, un vero e formidabile “spot” per il nostro comune. Proprio il “ritorno d’immagine” è un fattore non trascurabile alla base di questa iniziativa.

Avere l’onore di poter essere rappresentati da un artista del calibro di Tony Servillo nel mondo è fondamentale per il rilancio del nostro territorio che sta attraversando un momento particolarmente delicato non solo da un punto di vista economico. Una opportunità per far emergere “La grande bellezza” di Roccamonfina: la sua natura incontaminata custodita da secoli con il sudore della fronte, le sue bellezze naturalistiche e storico-artistiche. Insomma il volto ancora sano della Provincia di Caserta che non è solo la “Terra dei Fochi”.

La famiglia Servillo è già stata contattata in merito e la stessa si è dichiarata entusiasta per l’iniziativa. Restano da concordare le eventuali date per poter organizzare la cerimonia ufficiale visti i numerosi impegni dell’artista attualmente in tournée. L’assise comunale intanto ha visto l’approvazione all’unanimità del regolamento per il conferimento della cittadinanza onoraria, primo passo concreto per attuare l’iniziativa.

 [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_video link=”http://youtu.be/Goe5yLL_leo?t=2m8s”][/vc_column][/vc_row]

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.