Formazione

RISPARMIARE 31 MILIONI DI EURO IN CAMPANIA CON L’ENERGY MANAGER


Niente più sprechi, reinvestiamo le risorse in modo intelligente. È da tempo che si discute su temi di risparmio energetico, tante le iniziative e le tavole rotonde che negli ultimi tempi si sono avvicendate, ma a tutt’oggi la regione Campania, continua a far registrare notevoli dispendi di energia e di fondi nella Pubblica Amministrazione, che se ben gestiti potrebbero essere destinati ad altri settori pubblici, come asili nido, scuole e ospedali.

Da uno studio recente sui consumi medi in kwh per edifici ed illuminazione pubblica dei comuni campani aventi una popolazione maggiore di 10.mila abitanti, è emerso che se i comuni usufruissero della figura dell’Energy Manager andrebbero a risparmiare 31 milioni di euro, nonché (dato non meno importante) ad evitare l’emissione di ben 134 mila tonnellate di CO2. Sempre secondo i nuovi sondaggi, è risultato che circa il 70% dei comuni campani è sprovvista di questa figura high profile. Un dato che rappresenta un indotto per la creazione di nuovi posti di lavoro in enti pubblici e privati.

Anche perché le figure dell’Energy Manager – introdotta dalla legge n.10/91 – il cui ruolo è analizzare e rendere più efficiente il bilancio energetico delle aziende sia pubbliche che private- e dell’Esperto in gestione dell’energia – (Decreto Legislativo 30 maggio 2008 n. 115, art. 16) sono divenute obbligatorie all’interno delle aziende. Tecnici altamente qualificati il cui operato è di fondamentale importanza, in quanto si inserisce in modo perfetto nell’attuale politica adottata dispending review.

A tal proposito ANEA, Agenzia Napoletana Energia e Ambiente in collaborazione con ENEA, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie,l’energia e lo sviluppo economico sostenibile e FIRE, Federazione Italiana per l’uso Razionale dell’Energia, organizzano a Napoli dal 13 al 17 ottobre il Corso di formazione e aggiornamento professionale per Energy Manager e per Esperti in Gestione dell’energia (settore civile, pubblica amministrazione e professionisti).

Il corso multidisciplinare della durata di 40 ore, rivolto a diplomati e laureati aventi un’adeguata formazione tecnico-scientifica, ha come obiettivo quello di fornire ulteriori strumenti agli operatori del settore energetico, al fine di perfezionare le tecniche in termini di risparmio energetico. I temi trattati riguarderanno: la corretta gestione dei consumi, l’interazione con l’ambiente, nonché le normative in campo energetico e ambientale, fino ad affrontare le leggi tecniche e i meccanismi di incentivazione dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili.

Le lezioni, che avranno luogo presso l’hotel Oriente dalle 9,00 alle 18,30, saranno tenute da tecnici specializzati, docenti universitari, rappresentanti dell’ENEA e della FIRE e attribuiranno 24 crediti formativi professionali agli iscritti al Collegio dei periti.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.