Renzi a Napoli con “La mossa del cavallo”

Renzi a Napoli con "La mossa del cavallo"

Bagno di folla per Renzi, il tour di presentazione del libro “La mossa del Cavallo”, che sta facendo registrare sold out in tutte le città italiane, fa tappa a Napoli all’anfiteatro della Città della Scienza a Napoli.

Bagno di folla per Renzi, il tour di presentazione del libro “La mossa del Cavallo”, che sta facendo registrare sold out in tutte le città italiane, fa tappa a Napoli all’anfiteatro della Città della Scienza a Napoli.


Presenti il gotha di Italiaviva, Rosato coordinatore nazionale, Graziella Pagano, Gennaro Migliore e la platea delle migliori occasioni, la prima visita ufficiale dopo il lockdown e i suoi sostenitori non si sono fatti aspettare.
Numerose le adesioni di personalità della politica, della cultura e di comuni cittadini, l’incontro è stato, come sempre, una occasione per raccontare il libro, ma anche per confrontarsi sull’attualità e sulle idee per il futuro dell’ Italia.
Una presentazione a tutto tondo, a braccio, dal lockdown, alla fiducia a Bonafede, a Salvini “che se fosse stato premier avremmo avuto un livello di morti quasi da Brasile di Bolsonaro”,
“L’educazione di Salvini con i napoletani ce la ricordiamo per i cori nello stadio”, si parla della puglia populista “Perché dovremmo appoggiare Michele Emiliano”
“O se avessi fatto il video dal Colosseo, come la Meloni, o da Palazzo Chigi avessi detto che va tutto bene, mi avrebbero maciullato”,
“La patrimoniale se la levino dalla testa e il dibattito sul Mes e’ una barzelletta, i 5Stelle hanno gia’ deciso di non farlo, ma cambiano idea su tutto”.
Secondo il leader di Iv è il momento di “cambiare schema di gioco”, “Bisogna passare dalla cassa integrazione alla decontribuzione”.
Si parla anche di riformismo politico, crescita economica, civiltà garantista, patriottismo della bellezza e della cultura, di infrastrutture , dobbiamo sbloccare, se vogliamo ridare slancio all’Italia»e in ultimo anche delle elezioni regionali , “ in Toscana, Campania e penso anche nelle Marche, Italia viva correrà insieme al Partito Democratico e credo che saremo decisivi per la vittoria in alcune regioni”
L’organizzazione ha avuto non pochi problemi per far rispettare le regole anti assembramento sia prima che alla fine della presentazione, in un anfiteatro dove lo stato maggiore del partito e i maggiori sostenitori erano disposti a cerchio attorno al leader, che con la sua consueta affabulazione ha tenuto gli astanti sul filo del rasoio, compresi le citazioni calcistiche con la recente vittoria del Napoli in coppa Italia.
Il servizio d’ordine ha faticato non poco x far rispettare le regole al termine dell’evento, ma l’occasione per i sostenitori di avvicinare il proprio beniamino era troppo ghiotta.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.