Regione Veneto, 45 mila euro a Verona Accademia per l’opera italiana

Su proposta dell’assessore alla cultura, Cristiano Corazzari, la Giunta regionale ha approvato una deliberazione con la quale prende atto del bilancio consuntivo 2017 e del preventivo 2018 del Polo Nazionale Artistico di Alta Specializzazione sul Teatro Musicale e Coreutico – Verona Accademia per l’Opera Italiana, assegnando allo stesso, in qualità di ente sostenitore, una quota di partecipazione per l’anno in corso di 45 mila euro.

Su proposta dell’assessore alla cultura, Cristiano Corazzari, la Giunta regionale ha approvato una deliberazione con la quale prende atto del bilancio consuntivo 2017 e del preventivo 2018 del Polo Nazionale Artistico di Alta Specializzazione sul Teatro Musicale e Coreutico – Verona Accademia per l’Opera Italiana, assegnando allo stesso, in qualità di ente sostenitore, una quota di partecipazione per l’anno in corso di 45 mila euro.

“Il Polo – sottolinea Corazzari – si occupa della promozione di giovani artisti specializzati nel settore del teatro dell’opera e della produzione di spettacoli. La Regione vi ha aderito in considerazione della prestigiosa tradizione che il Veneto vanta in ambito musicale, con l’obiettivo di promuoverla e valorizzarla anche attraverso la sperimentazione di nuovi linguaggi artistici”.

Tra i compiti previsti dallo Statuto del Polo rientrano: l’organizzazione di master di perfezionamento postlauream nei “mestieri” del teatro d’opera, lo svolgimento di attività di ricerca filologica sulle opere italiane del passato, la promozione della cultura artistico-teatrale musicale, l’indizione di concorsi per giovani artisti, la realizzazione di spettacoli in collegamento operativo con i teatri del territorio e la stipula di convenzioni internazionali per la diffusione dell’opera italiana.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.