Italia Nord Est, Polizia

Rapina e violenta una giovane prostituta rumena


 Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli hanno tratto in arresto la scorsa notte Giovanni DE FALCO, pregiudicato napoletano di 33 anni, responsabile di rapina e violenza sessuale.

Erano circa le 22,00 di ieri sera quando una giovane donna rumena si è presentata in Questura denunciando che poco prima, mentre si trovava al Corso Meridionale, dove esercita il meretricio, è stata avvicinata da un uomo a bordo di una Fiat Panda che le ha chiesto di salire in macchina per una prestazione sessuale.

I due hanno raggiunto i parcheggi sotterranei del Centro Direzionale dove l’uomo, ha estratto un coltello e, sotto la minaccia dello stesso, ha intimato alla ragazza di consegnare tutto quello che aveva.

La donna ha acconsentito, consegnandogli 70 euro, pregandolo poi di lasciarla andare, ma il DE FALCO l’ha costretta a subire un rapporto sessuale, dopodiché l’ha fatta scendere dall’auto.

La vittima è riuscita a rilevare il numero di targa dell’auto, attraverso il quale la polizia è risalita all’identità dell’uomo che è stato rintracciato presso la sua abitazione a San Giovanni a Teduccio, dove ha anche ammesso le proprie responsabilità.

Giovanni DE FALCO è stato tradotto al carcere di Poggioreale.

 


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.