Spettacoli

RAI 2 SQUALIFICA LA BRIGLIADORI DA PECHINO EXPRESS


Con un comunicato stampa RAI 2 comunica che Eleonora Brigliadori è stata esclusa da Pechino Express 2018 – Avventura in Africa. Decisione presa in seguito ad una frase pubblicata su Facebook contro la conduttrice tv Nadia Toffa e la sua battaglia contro il cancro.

“Chi è causa del suo mal pianga se stesso il destino mostra le false teorie nella vita e dove la salute scompare la falsità avanza”, ha scritto infatti l’attrice 58enne riferendosi all’inviata de Le Iene che proprio due anni fa aveva realizzato un servizio contro le teorie per curare il cancro senza fondamenti scientifici.

Il commento incriminato, dopo qualche ora è stato rimosso dal social, ma la Rai ha comunque deciso di escluderla dal cast del programma a cui avrebbe dovuto partecipare in coppia con il figlio. “Le suddette dichiarazioni – spiega la rete televisiva nella nota – sono, infatti, in evidente contrasto con la missione e i valori di servizio pubblico della Rai, con il codice etico aziendale e con la linea editoriale della Rete”.

Eleonora Brigliadori, che da un anno usa lo pseudonimo di Aaron Nöel, è sostenitrice del ‘metodo Hamer’ che si basa sull’autoguarigione e da anni si pronuncia contro le cure oncologiche ‘tradizionali’. Anche lei in passato colpita da un tumore ha più volte rivendicato di essere guarita senza chemioterapia. Al tema l’inviata della trasmissione Mediaset aveva dedicato un servizio due anni fa: aveva incontrato un gruppo di donne guarite grazie alla chemioterapia e aveva poi intervistato la stessa Brigliadori incalzandola sui suoi metodi discutibili per la cura anti-cancro.

Intanto la storica annunciatrice Mediaset dice la sua sempre attraverso i social: “Nonostante le violente polemiche che si sono scatenate sul Web, da qualche giorno a questa parte, e che sono totalmente inappropriate ed infondate comunico che mi presenterò regolarmente e contrattualmente, insieme a mio figlio Gabriele, nel luogo prefissato e comunicatoci, già da tempo, quale punto di raduno per la partenza del programma televisivo Pechino Express.
Nel corso del programma stesso avrò modo di chiarire che non ho inteso offendere nessuno ma esprimere il mio parere, ben conosciuto, per altro, su di una materia così delicata”.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.