Prima del silenzio al Penitenziario Femminile di Pozzuoli

Proposto da Antonio D’Addio

Prima del silenzioFinalmente la post produzione è terminata e il corto Prima del silenzio, per la regia di Kader Alassane, prodotto dall’Associazione senza scopo di lucro, “Orfani della vita”, nata dal felice incontro dell’attore Vincenzo Soriano con la cantautrice D’Aria, sarà presentato, in anteprima nazionale, presso il Penitenziario Femminile di Pozzuoli, giovedì 6 marzo 2014, alle ore 17.00 alla presenza di autorità, rappresentanti delle Forze dell’Ordine e del mondo carcerario, personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura. Il progetto è stato già presentato al Festival di Cannes. Intanto su You Tube è già possibile vedere il trailer e lasciare dei commenti. Dopo il grande favore di critica e il gradimento degli addetti ai lavori e del pubblico riscosso dal corto Storia di un attimo, girato nell’Istituto Penitenziale Minorile di Airola (Bn), ecco un’altra storia incentrata sulla violenza contro le donne e sulle enormi difficoltà che vivono le Case Famiglia. Filo conduttore è la violenza che in silenzio subiscono tante donne costrette dalle necessità e dalle circostanze a non ribellarsi, a soffrire interiormente e a prendersi colpe non proprie. Il corto è interpretato da Alessandra Venturini (Rita), Vincenzo Soriano (Umberto), Antonio Maddaloni (Marco), D’Aria (Mary), Vincenzo Napolitano (Fabio), Emanuela Vitale (Manuela), con la partecipazione straordinaria di Maria Rosaria Virgili nel ruolo dell’avvocato. Hanno preso parte anche le detenute del carcere femminile di Pozzuoli della terza sezione, la direttrice e i ragazzi della Casa Famiglia di Bucciano, La Casa del Pony, il dott. Luigi Pirozzi e Mario Pirozzi. Ha recitato anche Sara, una ragazza di 12 anni, affetta da una rara malattia, alla quale era stata diagnosticata la morte già da tanti anni e che invece vive grazie all’amore e all’affetto dei genitori adottivi, titolari della Casa Famiglia di Bucciano. Sara sarà presente alla proiezione. Il soggetto e la sceneggiatura sono stati scritti dallo stesso Kader Alassane con la collaborazione di D’Aria, la fonica è stata curata da Gires Sogbossi, l’aiuto regista è stato G.Family Kagutta, trucco e parrucco di Rosa Porrino, le musiche sono state selezionate da D’Aria e Alassane mentre la colonna sonora è l’omonimo brano scritto ed interpretato dalla cantautrice D’Aria. La pellicola racconta la storia di Rita, condannata a 30 anni di carcere per un errore giudiziario, e di suo figlio Marco, di 12 anni, che in seguito alla vicenda familiare andrà a vivere in una Casa Famiglia. Tra vari colpi di scena il finale è tutto da vedere. Le riprese sono state effettuate tra Bucciano, Airola, San’Agata dei Goti e Pozzuoli. Alla presentazione prenderanno parte il direttore del Carcere di Pozzuoli, la dott.ssa Scialpi, il provveditore Contestabile, il sindaco di Giungano, dott. Franco Palumbo, Francesca Beneduce, presidente della Commissione Pari Opportunità della Regione Campania, l’intero cast del corto.