PREVENZIONE ONCOLOGICA, CORSO LILT DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

Dopo quello del 21 dicembre scorso, secondo appuntamento oggi all’Istituto Alberghiero “Antonio Esposito Ferraioli” di Napoli per il corso di educazione-prevenzione alimentare organizzato dalla LILT partenopea guidata dal professor Adolfo Gallipoli D’Errico.

L’iniziativa, “A tavola con la LILT”, coordinata dalla nutrizionista LILT Antonella Venezia e dedicata agli studenti delle quinte classi, ha dunque aperto un primo focus sugli attualissimi riscontri dal Forum Economico di Davos, laddove la Coldiretti ha presentato un proprio Rapporto che posiziona l’Italia al primo posto nella tradizione gastronomica davanti a Spagna, Messico e Grecia.

“Si tratta di tematiche attualissime – rimarca la Dirigente Scolastica dell’Istituto Ferraioli, Rita Pagano – utili ad una riflessione più ampia sul legame profondo tra cibo, paesaggio, identità culturale che premia l’Italia nel mondo”. “Naturalmente – sottolinea Antonella Venezia –, al centro poniamo la nostra produzione agroalimentare e vitivinicola che è poi alla base di un’unione perfetta fra ambiente, alimentazione e agricoltura, finalizzata allo sviluppo sostenibile, tematiche appunto del nostro corso di educazione alimentare di quest’anno al Ferraioli”.

All’iniziativa hanno preso parte, insieme con la dirigente scolastica, Rita Pagano, i docenti Rosita Bartone, Rita Furino, Maria Gioe, Marisa Helbig, Carmine Maffettone, Sandra Molinari, Rosa Nestico, Maria Paola Sasso, Patrizia Falco, Marcello Motta, Mario Settembrale e Angelo Russo.

Prossimo incontro a febbraio, poi la manifestazione conclusiva, lo show cooking che si terrà a marzo prossimo, in occasione della celebrazione della Settimana Nazionale di Prevenzione Oncologica, presso l’istituto napoletano.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.