Isole

Presentata la Corsa dei Santi 2014


Sabato 1° novembre si svolgerà a Roma la VII edizione della Corsa dei Santi, l’iniziativa sportiva da sempre legata alla solidarietà e all’impegno sociale portati avanti dalla Fondazione Don Bosco Nel Mondo. Ieri, 28 ottobre, ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione dell’evento, che quest’anno sostiene specificamente il lavoro dei Salesiani in Africa Occidentale per la riduzione dell’impatto dell’Ebola sulla vita della popolazione e in particolare dei bambini e delle bambine orfani o emarginati a causa del virus.

Ad aprire la conferenza stampa, realizzata presso la Sala del Carroccio al Campidoglio, Roma, e moderata dal giornalista Federico Pasquali, è stato Paolo Scipioni, presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “Corsa dei Santi”, che ha illustrato le finalità della gara, la sua intrinseca correlazione ai progetti di solidarietà dei Salesiani e le novità di questa edizione.

A seguire è intervenuto monsignor Liberio Andreatta, Amministratore Delegato dell’Opera Romana Pellegrinaggi, che ha sottolineato l’importanza di questo evento che coinvolge migliaia di persone in un giorno così speciale qual è la festa di Ognissanti.

Quindi ha parlato don Tullio Orler, Presidente della Fondazione Don Bosco Nel Mondo, che in primo luogo ha sottolineato come i caratteri propri dello sport – l’impegno, la fatica, la gioia nel raggiungere il traguardo – siano gli stessi del lavoro solidale, e successivamente ha illustrato il valore dell’evento che da anni raccoglie fondi per le missioni salesiane.

Il progetto solidale specificamente sostenuto da questa VII edizione è stato presentato nel dettaglio da Marcella Orsini, referente tecnico del progetto. Dati alla mano, la dott.ssa Orsini ha illustrato come l’emergenza sanitaria originaria sia ora divenuta un’emergenza umanitaria vera e propria; ha definito i termini di azione del progetto solidale; e ha presentato il lavoro che stanno facendo i salesiani e i giovani che frequentano le loro opere per combattere l’Ebola – in particolare nell’ambito dell’informazione della popolazione su come prevenire i contagi, nella distribuzione di cibo e materiale sanitario, e nell’educazione informale dei giovani, dato che le scuole sono chiuse.

A rinforzare le sue parole sono intervenuti sia il giornalista Sergio Ramazzotti, autore di reportage per Vanity Fair da Monrovia, Liberia, che avendo visto con i propri occhi l’impegno sistematico e capillare di salesiani e giovani per il contenimento dell’epidemia non ha esitato a parlare di “eroismo”; sia il diacono salesiano Albert Dicod Gibson, che a partire dalla sua esperienza personale ha raccontato come la popolazione locale stia affrontando l’epidemia, in bilico tra esigenze sanitarie e rispetto delle tradizioni.

In conclusione hanno preso la parola la cantante e atleta paralimpica Annalisa Minetti, testimonial dell’evento; la giornalista del Tg5 Paola Rivetta, che ha parlato del suo servizio speciale sull’Ebola “Oltre la grande paura”, che andrà in onda durante la diretta televisiva della corsa, sull’emittente italiana “Canale 5”; ed Enrico Castrucci, Presidente di Maratona di Roma, partner tecnico della Corsa dei Santi, che ha illustrato il percorso della gara.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.