Prenota, mangia e vinci con Gustavolo

L'idea semplice e geniale di riempie l’attesa al ristorante, offrendo la possibilità esclusiva di vincere un premio dopo aver prenotato un tavolo.

Vista mozzafiato,aria frizzante e tanto verde, la tenuta privata Il Castagno a Terzigno ha fatto da sfondo alla presentezione di una nuova App per la ristorazione.

L’idea, semplice e geniale, permette di riempire l’attesa al ristorante offrendo la possibilità esclusiva di vincere un premio dopo aver prenotato un tavolo.

Tommaso Cutolo (in foto), l’inventore di GUSTAVOLO,  è un giovane imprenditore di San Giuseppe Vesuviano che, assieme a sua moglie Autilia Casillo, ha dato vita alla prima applicazione tutta campana per prenotare il ristorante e vincere un premio.

Un sistema nuovo ed innovativo: il cliente cerca un ristorante, una pizzeria  o una braceria, prenota il suo tavolo e una volta giunto al locale chiede al ristoratore di essere abilitato alla giocata. Tenta la fortuna cliccando sull’icona in home e partecipa in tempo reale all’estrazione di premi: weekend in Europa, romantici pacchetti spa, gadget tecnologici e la speciale Gustavolo Surprise box. Offrendo, da un lato ai clienti un valido motivo per prenotare al ristorante con questa applicazione e coinvolgendoli tutti attivamente e dall’altro, dà la possibilità ai ristoratori di aumentare la propria reputazione  e la propria visibilità in maniera originale; infatti ogni ristoratore potrà configurare le informazioni visibili sulla scheda del proprio locale, gestire le prenotazioni, le recensioni degli utenti e l’intero calendario completo con i tavoli disponibili su Gustavolo.

In un primo momento questa applicazione interesserà una copertura regionale, ma ben presto passerà , prima ad una copertura nazionale e poi successivamente anche internazionale.

Oltre duecento già gli affiliati, di cui una folta rappresentanza ha serviti le sue specialità durante la serata. In rappresentanza dei ristoranti c’erano: Alici come prima di Cetara, ‘A Luna Rossa di Bellona, Bistrot Zì Rosa di Sant’Anastasia, Casa Barbato di Montoro, Food for Life di Casoria, Il Moera di Avella, I Rota Vino & Cucina di Mercato San Severino, La Bettola del Gusto di Pompei, Locanda Mariaca, Rolì di Sant’Anastasia, Mamma Elena di San Giuseppe Vesuviano, Mazì di Castellammare di Stabia, Megaron di Paternopoli, Osteria Donna Maria di Torre del Greco, Tenuta di Bacco di Monte di Procida, Trattoria San Francisco di Tramonti . La Braceria Mannaia di Marcianise. Le Pizze di Luigi Cippitelli di San Giuseppe Vesuviano, Franco Gallifuoco di Napoli, Ciro Savarese di Arzano, la Pizza Verace di Portici e Pomodorìa Gustarosso di Sarno. Il momento dolce della serata è stato affidato alle prelibate creazioni di La Mela Stregata di Lusciano, la pasticceria Castello di Cervinara, Gervaso Di Dato di Angri e Pesce di Avella.

Accanto alle proposte degli chef anche quelle di diverse pizzerie: Luigi Cippitelli di San Giuseppe Vesuviano, Franco Gallifuoco di I vini  delle aziende Poggio Ridente, Santiquaranta, Ciù Ciù, Cantine Sullo e Venegazzù , assieme alle birre Menabrea by il Torchio, Cuore di Birra e Donjon hanno contribuito all’esaltazione del corposo percorso gastronomico, l’acqua è stata offerta da Apura Assoluta.

I distillati dell’antica Distilleria Petrone assieme all’angolo dei sigari e del cioccolato hanno salutato i numerosi ospiti.

Durante la serata sono state distribuite agli ospiti delle Fish numerate e a fine serata sono stati sorteggiati dei premi, un modo originale di simulare l’App presentata.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.