Premio Internazionale di Fotografia Naturalistica Oasis Photocontest

C’è tempo fino al 10 marzo per partecipare alla nuova edizione del Premio Internazionale di Fotografia Naturalistica Oasis Photocontest, il più importante evento italiano legato alla fotografia della natura e del paesaggio e uno dei maggiori a livello internazionale.

Considerato come il “Premio Oscar della fotografia naturalistica”, il contest offre a tutti i fotografi, dai professionisti ai semplici appassionati, la possibilità di concorrere per aggiudicarsi i numerosi titoli e premi in palio, per un montepremi complessivo di oltre 30.000 euro. Le immagini più belle entreranno a far parte del prestigioso catalogo, stampato in lingua italiana e inglese, e della mostra, che per un intero anno farà tappa nelle principali città italiane. Le mille immagini che raggiungeranno la fase finale saranno inoltre pubblicate sul sito del concorso, dove potranno essere votate per l’assegnazione del premio Oasis Web. Le iscrizioni si chiudono il 10 marzo 2018.

«L’Oasis Photocontest – dice Alessandro Cecchi Paone, direttore di Oasis (in foto) – rappresenta per ogni appassionato di fotografia l’occasione per farsi conoscere e far conoscere il proprio lavoro, ad un pubblico enorme, considerata la grande attenzione riservata al Premio su giornali e riviste specializzate di tutto il mondo».

I PREMI

  • Al vincitore assoluto  3000 euro  e un’opera in bronzo dello scultore Michele Vitaloni.
  • Al campione italiano 1.500 Euro.
  • Al vincitore del Premio Oasis 1.000 Euro.
  • Al vincitore di ogni sezione Raw e allo sfidante al titolo (runner-up) rispettivamente di 800 Euro e 400 Euro.
  • Al vincitore di ogni sezione Open e allo sfidante al titolo (runner-up) rispettivamente 500 Euro e un soggiorno in una rinomata località italiana.

LA GIURIA 

Anche quest’anno la giuria è composta da grandi nomi del panorama internazionale: Emmanuel Rondeau (Francia), Richard Peters (Inghilterra), Alex Mustard (Inghilterra), Joe Petersburger (Ungheria), Marco Pinna (Italia) e Sergio Pitamitz (Italia) Cristobal Serrano (Spagna) e il biologo italiano Cesare Avesani Zaborra come consulente esterno.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.