Premio Ghirelli: selezionata la rosa dei finalisti

Sono quattro i finalisti della seconda edizione del Premio Internazionale di Giornalismo Sportivo Antonio Ghirelli, con servizi dedicati a temi già all’epoca molto cari all’indimenticato grande direttore: dal fair play all’inchiesta sul razzismo nello sport, alle problematiche relative all’integrazione, alle attività paralimpiche per gli atleti afflitti da forme più o meno gravi di disabilità.

Luca Cardinalini della Rai, Fabrizio Salvio della Gazzetta dello Sport (Sportweek), Pasquale Raicaldo di napoli.repubblica.it, e Stefano Caredda del portale SuperABile saranno presenti a Napoli il prossimo 27 maggio presso il foyer dell’Auditorium della Rai, a Fuorigrotta, in una serata promossa dalla Casa editrice Cento Autori di Villaricca, che da anni affianca l’Associazione Ali nell’organizzazione del premio letterario internazionale “Il racconto nel Cassetto”, a cui partecipano centinaia di scrittori. La Cento Autori ha visto nascere autentici fenomeni editoriali: basti pensare a Maurizio de Giovanni, nel corso di anni scanditi da passione e impegno per la valorizzazione della scrittura e da amore per la lettura.

La Giuria del Premio Internazionale di Giornalismo sportivo Antonio Ghirelli, presieduta dal giornalista Rai Gianfranco Coppola, segretario Massimiliano Amato, della Scuola di Giornalismo dell’Università degli Studi di Salerno, e comprendente, tra gli altri, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, e quello del gruppo campano dell’Unione Stampa Sportiva Italiana (Ussi), Mario Zaccaria, ha assegnato riconoscimenti speciali a giornalisti legati alla figura di Antonio Ghirelli. Tra questi, il direttore del Tg2, Marcello Masi e il direttore del Corriere dello Sport, Alessandro Vocalelli.