Premio “Elia Rosa”, vince il Giuseppe Moscati di Sant’Antimo

È stato il liceo musicale Giuseppe Moscati di Sant’Antimo, guidato dal maestro-professore Donato De Simone, ad aggiudicarsi la decima edizione del premio musicale Elia Rosa, concorso riservato alle scuole, svoltosi negli spazi del liceo Pitagora-Croce di Torre Annunziata e che quest’anno ha visto la partecipazione di oltre sessanta istituti. Il concorso è dedicato alla memoria del compianto sassofonista che in passata ha accompagnato gente del calibro di Pino Daniele, Billy Cobhan, Don Cherry, Fred Bongusto, Enzo Gragnaniello e Nanà Vasconcelos. Il Moscati di Sant’Antimo (iscritto nella sezione “licei musicali”) ha messo d’accordo la giuria presieduta da Enzo Gragnaniello e composta da altri importanti artisti come Monica Sarnelli, Gianni Conte, Franco Del Prete, Daniele Sepe, Lorenzo Hengeller, Antonio Onorato e Umberto Muselli.

Al gruppo vincente è andato l’Ipposax, una scultura in oro e argento con in evidenza un sassofono e una borsa di studio di 300 euro messa in palio dal liceo Pitagora-Croce, oltre alla registrazione del brano vincente presso la casa musicale “Sud in Sound production and recording” .

Al secondo posto Ugo Cannavale, “enfant de paix” in quanto studente del Pitagora-Croce di Torre Annunziata, in gara per la sezione solisti-categoria licei: per lui borsa di studio messa a disposizione da “Latte èpiù” e la partecipazione come ospite alla manifestazione internazionale Sorrento Jazz.
Premi speciali per Salvatore Quadara, della scuola media statale “Dante Alighieri” di Marigliano (in gara tra i solisti categoria scuole medie) a cui è andata la borsa di studio messa in palio da IvsItalia.com di 150 euro e Nicola Copertino del liceo musicale “Giuseppe Moscati” di Sant’Antimo (iscritto alla sezione Sax virtuoso categoria licei) a cui è stata attribuita la borsa di studio da 300 euro sponsorizzata da “Ciaravola strumenti musicali”: entrambi i ragazzi avranno la possibilità di registrare il pezzo presentato al premio Elia Rosa presso la “Suono libero music”.