POKER DI MEDAGLIE AL GRUPPO ATLETICO COIN

Record e medaglie. Ad ogni livello. Lo straordinario 2018 del Gruppo Atletico Aristide Coin Venezia 1949 prosegue, tra indoor e cross.

Nel weekend, ai campionati italiani juniores e promesse indoor di Ancona, la società veneziana – presente con otto atleti – ha conquistato la bellezza di quattro medaglie di bronzo, tutte nei salti.

Lo junior Fabio Pagan è salito due volte sul podio, piazzandosi terzo sia nel lungo che nel triplo. L’allievo di Enrico Lazzarin ha accompagnato le medaglie con altrettanti record personali: 7.23 nel lungo, con quattro salti oltre i 7 metri (7.00, 7.07, 7.03 e 7.23 all’ultima prova), e 14.94 nel triplo. Per Fabio, che è appena la primo anno di categoria, il miglioramento è di ben 28 centimetri nel lungo, mentre nel triplo ha aggiunto 9 centimetri al personale indoor e 1 centimetro al suo miglior salto di sempre all’aperto. Meglio di così, il 2018 non poteva iniziare.

Nel triplo è arrivato anche il bronzo di Chiara Bertuzzi, al debutto tricolore nella categoria promesse. Chiara ha saltato 12.38, al culmine di una serie da incorniciare: 12.31 al secondo salto, 12.38 al quarto e 12.36 al sesta. La triplista, a sua volta allenata da Enrico Lazzarin, ha così migliorato di 11 centimetri un record personale indoor che durava dal 2015.

Terzo posto, infine, per Massimo Zanetti, grande sorpresa della spedizione veneziana ad Ancona, terzo nella gara juniores di salto con l’asta. L’allievo di Marco Chiarello è arrivato ad Ancona con un primato di 4.35 outdoor e, misura dopo misura, si è issato sino a quota 4.70, portando a casa un progresso di ben 35 centimetri. Un salto verso il cielo, ma anche l’ingresso in una nuova dimensione tecnica e agonistica per un atleta appena entrato, come Pagan, nella categoria juniores.

Medaglie a parte, la spedizione del Gruppo Atletico Coin ha visto l’ottimo comportamento delle promesse Giulia Imbesi e Beatrice Andreose, rispettivamente quinta e ottava nei 3000 metri di marcia (14’36”02 per Giulia, 15’28”28 per Beatrice). Lo junior Stefano Campagnaro è giunto sesto nel peso con il nuovo personale (14.60, 31 centimetri di miglioramento). Un altro junior, Giacomo Papaccio, si è piazzato nono nel triplo, realizzando anch’egli il suo nuovo primato (13.92, 27 centimetri di progresso). Nicola Spezzamonte, infine, ha ottenuto un bel 14° posto negli 800 promesse (1’58”18).

A Padova, nel weekend di gare al Palaindoor, da segnalare i progressi dello junior Leonardo Verrati, atterrato a 6.76 nel lungo, ampio record personale per un atleta che sinora aveva brillato soprattutto nella velocità.

Grandi applausi per il Gruppo Atletico Coin anche a Falzè di Piave (Treviso), nella terza prova dei campionati veneti giovanili di corsa campestre. Thomas D’Este ha confermato l’imbattibilità nella gara cadetti, dove ha ottenuto la terza vittoria in altrettante gare, dopo i successi di Galliera Veneta e Vittorio Veneto. Nella “top ten” regionale anche il sesto posto di Caterina Zorzi tra le ragazze e l’ottavo di Alberto Ronzani tra i ragazzi.

Dopo aver vinto la classifica di società di giornata tra i cadetti e aver conquistato il bronzo tra i ragazzi, il Gruppo Atletico Coin ha così festeggiato tre podi nella graduatoria finale del campionato veneto di società, conclusosi proprio a Falzè di Piave: titolo veneto di società per i cadetti, argento per i ragazzi ed eccellente bronzo nella graduatoria generale del settore giovanile (elaborata sulla base della somma dei risultati ottenuti in tutte le categorie) dove sono entrati ben 59 club di tutta la regione. Tra un mese, a Cartigliano (Vicenza), i giovani crossisti del Gruppo Atletico Coin andranno a caccia anche dei titoli veneti individuali.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.