Turismo

Pianeta bufala, da domani a Eboli


Apre i battenti domani, ad Eboli, Pianeta Bufala, la kermesse enogastronomica che punta a promuovere il territorio, le sue eccellenze e il saper fare raccogliendo competenze, qualità e prodotti che ruotano attorno alla bufala ed i suoi derivati. Per quattro giorni, in piazza della Repubblica, sarà un trionfo di brioche, biscotti, torte, Colombe Pasquali e pan di Bufala. La manifestazione, quest’anno, punta infatti ad evidenziare l’uso del latte e della panna di bufala in pasticceria. Non a casa l’edizione di quest’anno – l’ottava – si intitola “la terra feritile del dolce gusto”. Alla conferenza stampa di presentazione, che si è svolta questa mattina nella sede di Eccellenze campane, il patron dell’iniziativa, Giustino Catalano, non ha mancato di sottolineare come “la Campania si stia distinguendo in Italia proprio per la produzione di dolci artigianali di altissima qualità con l’utilizzo di latte di bufala”. Attilio Astone, direttore artistico dell’evento, ha invece sottolineato come “le carte vincenti del settore siano date dal pieno rispetto dei protocolli. Solo così – ha aggiunto – si dà luogo a quelle eccellenze enogastronomiche che non hanno pari nel mondo”. E’ toccato al presidente della Camera di Commercio di Salerno, Guido Arzano, evidenziare come “accanto alle sfide dell’internazionalizzazione per valicare i mercati occorra potenziare la promozione del territorio: la mozzarella di bufala è un prodotto che ci invidia tutto il mondo. Per questo – ha detto – deve divenire sempre più elemento trainante del marketing territoriale”. Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Enzo Galiano, presidente Intertrade; Vincenza Filippi, commissario prefettizio Comune di Eboli e Enrico Bonaguro, Preside ISD, Istituto Superiore di Design- Napoli. Nota dolce: la colomba del maestro pasticciere Sal De Riso che, per primo, ha utilizzato la panna di bufala nel suo Cilentano”.

Guarda anche il videoservizio


Rispondi