Organi umani prodotti in stampa 3D

grey's anatomy 10x08 cristina ross meredithE’ l’argomento di punta dell’ultima stagione di Grey’s Anatomy, il noto telefilm americano alla decima edizione su Sky: La produzione degli organi sintetici grazie ad una stampante 3D. I medici, quelli reali,  dell’università del Michigan hanno, intanto, salvato davvero la vita a un bambino affetto da una malattia che provoca l’ostruzione delle vie aeree grazie  a dei ‘bronchi sintetici’.  Il piccolo soffre di una una patologia che provoca l”ammorbidimento’ di trachea e bronchi e la riduzione di questi ultimi a due fessure molto piccole e suscettibili di chiusura senza una ventilazione meccanica.  Dopo 18 mesi di ricovero e grazie all’articolo su un giornale di un caso simile risalente allo scorso maggio, il padre del bimbo ha contattato l’ospedale dove, dopo il via libera dell’Fda per la procedura, i medici hanno effettuato uno scan delle vie aeree del paziente per produrre poi due ‘bronchi sintetici’ con la stampante e impiantarli. Il materiale usato, spiegano gli esperti, dovrebbe riassorbirsi in due o tre anni, il tempo necessario alla trachea  di tornare normale.

 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.