#OFF2019, 8 mila euro donati solo nella prima giornata

Bilancio di segno positivo per l’evento gastronomico che vede impegnati oltre 200 tra chef, pizzaioli e pasticcieri per una causa benefica: aiutare i bambini meno fortunati.

Oltre 8mila euro donati da #Off alle associazioni benefiche destinatarie, già al termine della prima delle due serate della manifestazione in corso di svolgimento al Castello Medìceo di Ottaviano. In particolare, 1500 euro sono stati raccolti direttamente da “La Bottega dei Semplici Pensieri” e 6mila 760 euro dall’Associazione Sostenitori dell’Ospedale Santobono. Bilancio di segno positivo per l’evento gastronomico che vede impegnati oltre 200 tra chef, pizzaioli e pasticcieri per una causa benefica: aiutare i bambini meno fortunati.

Il dato emerge dal report elaborato dalle casse situate all’ingresso della manifestazione, che è stata gestita direttamente dai responsabili dell’Associazione SOS Santobono per quanto riguarda i ticket di accesso e dalla Bottega dei Semplici Pensieri per la gestione dei bicchieri.

“Abbiamo raggiunto un ottimo risultato con la raccolta fondi realizzata all’evento OFF-Ottaviano Food Festival – ha dichiarato Ugo de Luca, presidente dell’Associazione Sostenitori Ospedale Santobono Onlus. Nella sola prima giornata abbiamo già raccolto, direttamente presso il nostro stand, 6.760 euro che saranno interamente utilizzati per sostenere il progetto “Sogni d’oro: umanizzazione pittorica”, per trasformare i reparti di neurologia e neuroncologia del Santobono e della Day Surgery del Pausilipon in luoghi allegri e colorati, a misura di bambino. Attendiamo fiduciosi un risultato importante anche nella raccolta della seconda giornata e ringraziamo e facciamo complimenti all’organizzazione, agli amici di Arcobaleno Vesuviano, all’Ente Parco del Vesuvio e a tutte le aziende intervenute in supporto per la realizzazione dell’evento”.

“Un risultato reso possibile – hanno commentato i ragazzi dell’Associazione Arcobaleno Vesuviano, che ha organizzato l’evento – da una scelta strategica importante: rinunciare a guest star che avrebbero comportato aggravi di costi”.

“A garanzia della trasparenza della nostra attività pro bono, la raccolta fondi – ha aggiunto Francesco Carbone presidente di Arcobaleno Vesuviano – è stata effettuata direttamente dall’Associazione che sostiene il Santobono e dalla Bottega dei Semplici pensieri. Al termine della seconda serata forniremo i dati anche della raccolta fondi per Le fate di Arianna”.

Sull’importanza dell’Ottaviano Food Festival si sono susseguiti gli interventi dei protagonisti della prima giornata: il presidente del Parco Nazionale del Vesuvio, Agostino Casillo (quest’anno partner istituzionale di Off) e il sottosegretario all’Ambiente, Salvatore Micillo.

Per Casillo “E’ grazie a manifestazioni come questa che si implementano buone pratiche come la riduzione dell’uso della plastica. Un passaggio importante per il Parco del Vesuvio. Proprio per questo Off è stato inserito in un calendario di eventi finalizzati alla diffusione del plastic free e all’educazione ambientale”.

Micillo, dal canto suo, ha detto: “Off è esempio della resilienza di un territorio. L’anno scorso eravamo qui per fronteggiare gli incendi, è bellissimo constatare che vi sia, invece, un territorio vivo, pronto a rendere ancora più fruttuosa questa terra”.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.