Nuovo progetto per la zona Pp1 firmato Belvedere S.p.A.

La nuova Belvedere S.p.A. propone un progetto innovativo ed ecosostenibile per riqualificare l’area PP1

Molto si è detto sull’area PP1, una zona nel cuore nevralgico di Padova racchiusa nell’arteria sociale tra istituti universitari e meraviglie architettoniche, che è stata recentemente “bonificata” dopo anni di degrado.

A concorrere per il risanamento della zona anche la nuova Belvedere S.p.A. che ha presentato, autonomamente e senza nessuna sponsorizzazione esterna, in conferenza stampa il nuovo piano d’azione elaborato dal giovane staff appena assunto dalla storica società edile.

L’innovativo progetto illustra una soluzione funzionale per lo sviluppo e la riqualificazione della zona che, suddiviso in quattro punti focali, prevede la creazione di una viabilità pubblica e privata, un’area residenziale confortevole con la realizzazione di uno spazio verde privato e pubblico completo di complementi urbanistici ed affiancati da un lotto per la costruzione di un settore commerciale, il tutto realizzato in bioedilizia ecosostenibile.

Durante la conferenza stampa, Flavio Robert Paltrinieri, CEO di Ghost-Technology Inc., ha precisato che “nessuna richiesta preventiva è stata formulata agli enti poiché è ancora in essere la misteriosa offerta di Autodromo s.r.l.” sottolineando che il progetto ha come scopo quello di risolvere “l’inconcludente ed antiquata gestione concordataria della società Progetto PP1 auspicando che gli enti pubblici finanziari ed amministrativi preposti alle commissioni si dimostrino propensi alla collaborazione ed alla concretezza”.

A seguire è stata chiarita la situazione finanziaria, giuridica ed economica dell’azienda Belvedere S.p.A. sottolineando che la società ha affrontanto una difficile risalita, ma che grazie all’impegno di tutti i nuovi giovani dipendenti e alla commissione di importanti opere in Italia e all’estero sta riscontrando una forte ascesa nei mercati finanziari. La società ha ridimensionato il personale effettuando un taglio del 50% e riducendo l’80% dei debiti rinegoziandoli, ma saldando tutte le istanze di fallimento ricevute, senza nessun supporto da parte dell’ANCE o di associazioni di categoria. Recentemente la Belvedere S.p.A ha anche aumentato di 7 milioni di euro il capitale investito arrivando ad un totale di 12 milioni, ciò ha permesso la rinascita della storica società attraverso la realizzazione del prestito azionario in obbligazioni.

La nuova politica aziendale vede un considerevole portfolio estero, il cui progetto di punta è Maison Vitesse che prevede la costruzione di case sociali in Africa ed un progetto di “rent to buy “ per abitazioni completamente arredate a Padova e provincia.

Risorta dalle ceneri, la nuova Belvedere S.p.A. punta ad uno sviluppo innovativo sostanzioso attraverso un forte investimento su tutti i fronti: dal nuovo e giovane team di lavoro ai progetti impostati tutti su schemi di sostenibilità ambientale e finanziaria.