Nonno Erasmus: Studente spagnolo di 80 anni giunge a Verona

Per lui è solo un’avventura, “una magnifica avventura”. E’ giunto a Verona lo spagnolo Miguel Castillo da oggi noto come ‘nonno Erasmus’, perché l’80enne studente di storia e geografia dell’Università di Valencia, da oggi è nella città scaligera per un quadrimestre di studio nell’ambito del Progetto Erasmus.

“A Valencia – ha spiegato Castillo – sono in classe con ragazzi di 20 anni, mi trovo benissimo e mi chiedono consigli per via della mia formazione giuridica. Mi chiedono suggerimenti anche per le donne e le fidanzate”.

Notaio in pensione, con tre figlie e sei nipoti, Castillo ha ripreso a studiare dopo un infarto, con relativo intervento chirurgico, che lo ha colpito a 75 anni. Carattere risoluto, ha vinto lo scetticismo della famiglia – nonostante le proteste delle figlie -, per questa esperienza italiana è accompagnato dalla moglie.

“Ho un carattere irrequieto – ha raccontato -, mi è sempre piaciuto viaggiare, anche quando non c’erano molti mezzi. Ho visitato molte città italiane, da Roma a Palermo, da Bologna a Genova a Pisa. Verona non la conosco tanto, mi ha sempre affascinato, soprattutto per le sue bellissime donne”.

E i docenti hanno rivelato di “sentirsi sotto esame” al cospetto di uno studente più anziano dei loro padri, ma alla fine è “uno studente come gli altri”.

Da ‘nonno Erasmus’ parte l’appello ai suoi coetanei: “Non chiudetevi in casa, apritevi al mondo, perché possiamo ancora dare molto alla società e ricevere molto”.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.