Italia Meridionale

Napoli diventa capitale del Volontariato. Torna la Fiera dei Beni Comuni


Torna anche quest’anno la Fiera dei Beni Comuni, il tradizionale appuntamento che si pone l’obiettivo di portare la solidarietà in piazza e dare visibilità alle buone prassi del volontariato. La manifestazione, organizzata dal Csv Napoli (Centro di servizio per il volontariato) si terrà nella Mostra D’Oltremare di Napoli il 19 e 20 settembre e sarà articolata in un fitto programma di attività: tavole rotonde, convegni e seminari, mostre fotografiche, animazione, laboratori ed esibizioni musicali.

L’inaugurazione si terrà venerdì 19 settembre, alle 9,30, alla presenza dell’assessore al Welfare del Comune di NapoliRoberta Gaeta  e dell’ dell’assessore ai Beni Comuni del Comune di Napoli Carmine Piscopo . Successivamente saranno aperti gli stand espositivi delle associazioni e il ciclo di convegni, tra cui quelli sulla deontologia giornalistica, sulla questione territorio e salute e la tavola rotonda sulla riforma del Terzo Settore promossa dal governo Renzi  . Le iniziative si terranno in aule dedicate, simbolicamente, a Teresa Buonocore, Silvia Ruotolo, don Peppe Diana, Jerry Masslo, vittime innocenti della malavita organizzata. Numerose anche le attività e i laboratori coordinate dalle associazioni.

 

«Si rinnova un appuntamento importante, che rappresenta un punto di riferimento per le associazioni della provincia di Napoli e di tutta la Regione- sottolinea il presidente del Csv Napoli, Giuseppe De Stefano-. Quest’anno, poi, abbiamo avuto riscontri di partecipazione e adesioni da tutta Italia». Ai visitatori che vengono da fuori regione, infatti, è stato offerto un pacchetto turistico per riscoprire le bellezze del patrimonio artistico e storico della città di Napoli.

La Fiera, giunta alla sua VI edizione, da quest’anno fa parte del network nazionale di eventi di Terzo Settore “I Cantieri del Bene Comune”. Si tratta di un coordinamento di appuntamenti culturali ed espositivi che si svolgono sul territorio nazionale, non soltanto per promuovere l’agire solidale tra la cittadinanza, ma anche per proporre una visione allargata sui temi di più grande attualità con riflessioni itineranti che coinvolgeranno ogni evento.

Per il programma completo delle iniziative, è possibile consultare il sito  www.fieradeibenicomuni.it

 


Rispondi