Marina Suma tra teatro e…monili di cartapesta

Si è raccontata a cuore aperto in un’intervista a Vanity Fair (gennaio 2018), confessando che le piacerebbe un bel ruolo in una fiction o al cinema. Del passato non rimpiange niente, anche se il tempo che passa non piace a nessuno, «Per certi aspetti mi preferisco oggi rispetto a quando avevo vent’anni».

Di anni Marina Suma ne aveva 21 quando esordì sul grande schermo con Le occasioni di Rosa di Salvatore Piscitelli, nel ruolo di un’operaia costretta a prostituirsi. Un’interpretazione che le valse nientemeno che il David di Donatello e un Nastro d’Argento. Seguì il grande successo di Sapore di Mare ma anche Cuori nella tormenta con Carlo Verdone e Sing Sing con Adriano Celentano.

A 58 anni Marina Suma mostra un fisico invidiabile dalle diciottenni. “Proposte indecenti” ne ha ricevute ma non ha ceduto. «Potevo, per esempio, andare in Rai, ma non l’ho fatto», rivela.

Al suo fianco ha un compagno da ben 14 anni. Figli non ne ha avuti, anche se ci ha provato fino a 43 anni decidendo di intraprendere la fecondazione eterologa prima che diventasse illegale.  «Ho fatto di tutto e di più, ma poi ho lasciato perdere. Ma va bene così, si vive in serenità anche senza figli».

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.