MALTA: MARITTIMO IN PERICOLO DI VITA

AperturaNel corso della notte di giovedì 13 marzo, un HH212 in dotazione alla sezione SAR della Missione Italiana di Collaborazione nel Campo della Difesa è stato impiegato, su richiesta del Centro Coordinamento Soccorso maltese, per l’evacuazione medica urgente di un membro dell’equipaggio di un mercantile al largo dell’arcipelago Maltese.

Il velivolo, decollato dal Malta International Airport alle ore 01.45, ha raggiunto dopo circa 50 minuti di volo il mercantile panamense “Gas United”, in navigazione a circa 80 miglia nautiche a sudovest di Malta.

Il marittimo, in gravi condizioni per una sospetta intossicazione alimentare, dopo essere stato stabilizzato dall’aerosoccorritore su un’apposita barella, è stato recuperato a bordo dell’elicottero, in volo stazionario sul ponte di coperta della nave, mediante verricello.

Il velivolo è quindi rapidamente rientrato a Malta, atterrando presso la piazzola dell’ospedale Saint Luke di Gwardamanga, dove il paziente è stato affidato ai sanitari locali per le cure del caso.

Al termine delle operazioni di sbarco, l’elicottero è rientrato presso i piazzali dell’ Air Wing delle Forze Armate Maltesi, dove è atterrato intorno alle ore 04.15, concludendo positivamente la missione.

La Sezione SAR, dotata di elicotteri HH212, è l’unica articolazione operativa della Missione Militare Italiana a Malta, e provvede sia all’addestramento del personale navigante che al Servizio di Ricerca e Soccorso (SAR). L’attività di volo viene svolta con equipaggi misti italo-maltesi, assicurando il servizio SAR H 24, anche in condizioni meteorologiche avverse. 

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.