Maggio dei Monumenti, alla scoperta della Santa compatrona di Napoli

Due appuntamenti speciali, a porte chiuse, per scoprire luoghi normalmente inaccessibili al pubblico e conoscere la storia della compatrona della città: Santa Patrizia. Venerdì 19 e venerdì 26 maggio, alle 12.30, l’Associazione “Respiriamo Arte” vi accompagna alla scoperta del Convento di San Gregorio Armeno, testimonianza della clausura a Napoli, portando alla luce la storia, e qualche leggenda, di Santa Patrizia da Costantinopoli.

Il percorso, della durata di 45 minuti circa, prevede la visita del Chiostro monumentale e di alcune zone normalmente chiuse ai visitatori: il Coro delle Converse, la stanza degli ex voto a Santa Patrizia e la Scala Santa.

Il ricavato delle visite sarà impiegato per il recupero della Chiesa di Santa Luciella ai Librai, a partire dalla messa in sicurezza degli spazi, progetto che i ragazzi dell’Associazione “Respiriamo Arte” stanno portando avanti dallo scorso anno. La Chiesa, i cui sotterranei custodiscono il famoso teschio con le orecchie, ha bisogno di urgenti lavori di recupero per poterne garantire l’apertura al pubblico.

Al termine del tour al Complesso di San Gregorio Armeno, i visitatori avranno la possibilità di salire sulla terrazza di Palazzo Marigliano, altra location ricca di storia, per rilassarsi e consumare un aperitivo.

La prenotazione è obbligatoria. Il contributo per la sola visita guidata è di 5 euro. Per la visita guidata più l’aperitivo a Palazzo Marigliano è di 8 euro. Info sul sito www.respiriamoarte.it, tel +39 3314209045.

Altri appuntamenti completano l’offerta dell’Associazione “Respiriamo Arte” per il Maggio dei Monumenti. Sabato 20 e sabato 27, oltre la visita guidata alla Chiesa dell’Arte della Seta, Complesso dei Santi Filippo e Giacomo, tableau “La vestizione della Regina” a cura dell’Associazione Favole Storiche di San Leucio e “Memories”, esposizione di abiti a cura dell’Associazione Un filo per unirci e Fondazione Mondragone nella Chiesa di San Gennaro all’Olmo. Sabato 3 giugno, dopo la visita guidata alla Chiesa dell’Arte della Seta, tableau “La vestizione della Regina” a cura dell’Associazione Favole Storiche di San Leucio nella Basilica Inferiore dei Santi Severino e Sossio.

L’Associazione culturale “Respiriamo Arte” è un’associazione no profit nata con lo scopo di diffondere la conoscenza del patrimonio storico, archeologico, monumentale, artistico soprattutto di Napoli e della regione Campania ed di allargare gli orizzonti didattici di educatori, insegnati ed operatori sociali in campo storico – artistico affinché sappiano trasmettere l’amore per il patrimonio culturale come un bene per la persona ed un valore sociale.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.