Lotta all’osteosarcoma e ai tumori ossei infantili: l’annuale “Concerto per Matteo”

concerto matteo 1Si è svolto lo scorso 5 aprile, nella Chiesa Valdese di Piazza Cavour a Roma, davanti ad un folto pubblico, il “Concerto per Matteo”, evento clou delle manifestazioni organizzate dalla Onlus Il Pensatore (www.ilpensatoreonlus.it) intitolata alla memoria del giovane originario di Capri Matteo Amitrano, impegnata da anni nelle attività di ricerca e nella lotta all’osteosarcoma e ai tumori ossei infantili. Numerosi gli artisti che si sono alternati nel corso della serata. Vocal: Laura Visconti, Nunzia Carrozza, Damiano Caponio, Alessandra Minardi, Carlo Maggiore, Flavia Cuccaro. Keyboards: Alessandro Cuccaro, Umberto Zanghieri, Nunzia Carrozza, Raffaella Tucci. Violin: Daniele Sabatini. Saxes: Carlo Travierso. Bass: Piero Piciucco. Guitar: Stefano Buonamico. Carlo Maggiore. Percussion: Marco Moro.

Durante la serata, introdotta da Antonio Amitrano, presidente dell’associazione, è intervenuta la dottoressa Emanuela Palmerini del dipartimento di chemioterapia dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, e sono intervenute le dottoresse Camilla Critalli e Rosasimona Pinca ricercatrici del laboratorio di ricerca dell’Istituto Ortopedico Rizzoli che beneficiano delle borse di studio finanziate dalla Onlus Il Pensatore.

La Onlus Il Pensatore grazie al contributo diretto dei suoi sostenitori e attraverso il 5 per mille attualmente finanzia quattro diversi progetti. Tre sono volti alla ricerca e uno all’assistenza dei ragazzi colpiti da sarcomi ossei. I primi risultati delle ricerche finanziate dalla Onlus sono stati o sono in corso di pubblicazioni su autorevoli riviste scientifiche. Da tre anni inoltre è attiva, grazie al finanziamento dell’associazione, nelle vicinanze dell’ospedale Rizzoli di Bologna, una casa di accoglienza dove trovano ospitalità gratuita i ragazzi e le loro famiglie negli intervalli delle cure. La Onlus Il Pensatore con la vicinanza e l’aiuto dei suoi sempre più numerosi sostenitori si impegna a garantire la necessaria continuità di finanziamenti ai progetti iniziati e si augura di poter ulteriormente ampliare nei prossimi anni il suo impegno affianco ai ricercatori nella difficile lotta ai tumori ossei infantili.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.