LIBANO: CONTINUA L’IMPEGNO DEL CONTINGENTE ITALIANO IN SCUOLE E VILLAGGI DEL SUD

Continua l’impegno del contingente italiano, impiegato nella missione UNIFIL nel sud del Libano, in favore della popolazione e delle istituzioni locali.

Nei giorni scorsi, la cellula CIMIC (Cooperazione civile militare) del Sector West, su base Brigata Aeromobile Friuli al comando del Generale Salvatore CUOCI, ha concluso e consegnato alcuni progetti per il miglioramento delle condizioni di vita degli abitati di villaggi situati a sud del fiume Litani.

In particolare, è stato sviluppato un insieme di lavori in una scuola pubblica nel villaggio di Alma As Sha’B, mirato all’adeguamento dell’impianto elettrico ed alla manutenzione di alcuni locali.

A Bistat invece, è stato inaugurato un muro di contenimento in prossimità del centro abitato, al fine di garantire la sicurezza del transito di veicoli lungo il tratto di strada che collega il villaggio ai paesi di Dirghayya e Ma’Rub.

In entrambi gli eventi le autorità locali hanno espresso viva soddisfazione e gratitudine per il supporto fornito dal contingente in favore della popolazione locale, attività svolta con continuità dai caschi blu italiani in piena attuazione della risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.