LIBANO: AL VIA PRIMO CORSO ALLA DIFESA CHIMICA, BIOLOGICA E NUCLEARE

Da alcuni giorni gli istruttori della Missione Militare Bilaterale Italiana in Libano (MIBIL) hanno iniziato il primo corso di addestramento alla difesa Chimica, Biologica, Radiologica e Nucleare (CBRN Basic Course) a favore delle Forze Armate libanesi. L’attività è svolto da un nucleo addestrativo mobile (MTT, Mobile Training Team) costituito da personale specialistico del 7° Reggimento Difesa NBC “Cremona” dell’Esercito.

L’attività, svolta presso il Centro di Addestramento italiano situato nel Sud del Libano, avrà una durata di tre settimane ed ha lo scopo di far acquisire ai militari delle LAF (Lebanese Armed Forces) che frequenteranno il corso, una conoscenza basica delle tecniche e delle attuali procedure in materia di difesa CBRN. In particolare, saranno illustrate le caratteristiche dei principali agenti chimici, batteriologici e radiologici, le principali tecniche di protezione, sia individuale che collettiva, individuazione, identificazione e decontaminazione, in modo da consentire al personale frequentatore di raggiungere una adeguata conoscenza teorico-pratica della materia.

Nello specifico, la parte teorica verterà su argomenti riguardanti il pericolo CBRN, le regole per la diramazione dell’allarme e le principali istruzioni sul rischio nucleare e radiologico, con approfondimenti riguardanti la radioprotezione, la dosimetria e sarà, inoltre, illustrata anche la classificazione degli aggressivi chimici e biologici. Durante il corso, infine, saranno approfonditi modelli con cui attuare la gestione di un evento causato dal rilascio di sostanze tossiche di origine industriale.

Gli strumenti e materiali utilizzati per la parte pratica sono quelli in dotazione al 7° Reggimento “Cremona” Difesa NBC, attualmente all’avanguardia nel panorama militare occidentale.

Il corso CBRN rappresenta il terzo ciclo addestrativo svolto dalla MIBIL nel Centro di Addestramento di AS-SAMAYAH, dopo quello per “Soccorritore Militare” 1(LeFReT), tenuto dagli istruttori della Scuola di Sanità e Veterinaria dell’Esercito, e quello ancora in atto di “Controllo della Folla” 2(CRC), effettuato dai militari dell’Arma dei Carabinieri.

Commenti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.