La voce di Serena Brancale in concerto al Moro di Cava dè Tirreni

Una serata all’insegna del jazz al Moro di Cava de’ Tirreni che venerdì 4 ospita la cantante Serena Brancale in quartetto con Mimmo Campanile alla batteria, PaoloRomano al basso e Peppe Fortunato alle tastiere.

Serena Brancale 25enne, pugliese è la rivelazione dell’italian jazz, grazie a una gran voce. Caratteristica principale della cantante è la sperimentazione di soluzioni ritmiche utilizzando strumenti tecnologici apparentemente lontani dalla musica, quali multipad e Ipad.

«L’uso della tecnologia mi porta a ricercare nuove possibilità, nuovi mezzi per comunicare con la musica – sostiene lei – non mi piace l’idea della cantante statica che sta lì ferma a cantare semplicemente la canzone. L’IPad, il multipad sono arrivati davvero per caso, mi piace giocare con queste tecnologie, mi diverte e sono delle ricette che auguro di incontrare a chi vuole provare, conoscere, crescere e non restare fermi».

Le sue canzoni inedite in italiano e in inglese sono caratterizzate dal gusto nu-soul, raeggae e jazz. Il progetto si colora così di suoni acustici ed elettronici e presenta, inoltre, brani di sassofonisti e trombettisti come: Joshua Redman, Roy Hargrove, James Moody, riarrangiati in modo del tutto personale. L’operazione creativa della Brancale è fondere i generi in un impasto personale che contenga il soul ed il jazz, dove l’improvvisazione non sia uno sterile gioco volto a reinterpretare i brani in modo diverso ma un veicolo per comunicare con l’anima la visione di un’artista in grado di stupire sul palco.

Un gruppo deluxe, e una proposta inedita per un appuntamento da non mancare per gli amanti del jazz e della buona musica in genere, e occasione per assaporare le prelibatezze della cucina del Moro nell’incanto del Borgo Scacciaventi di Cava de’ Tirreni.