La “Shock Collection” di Enrico Rubinacci Pelliccerie

E’ destinata a riempire di allegria l’inverno napoletano: la presentazione dei capi creati da Enrico e Annamaria Rubinacci, svoltasi nello storico atelier di Napoli in via Crispi, ha riunito amici, clienti, signore della Napoli bene, giornaliste, fashion blogger per  ammirare capi e accessori della nuova collezione casual chic indossati – insieme ai monili della gioielleria Intrecci preziosi – da Margherita Marchese, Barbara Satriano, Alessia Candela, Giovanna Paduano, Stefania De Rosa, Fabiana Luongo, Mila Gambardella.

Ad accogliere gli invitati, anche i figli di Enrico e Anna, Francesco e Luca con la moglie Bruna e la piccola Beatrice, la responsabile comunicazione Federica Riccio addetto stampa di Social Media Strategist e Lula Caratelli direttore responsabile di Pocket: tra i primi ad arrivare, Francesca Scognamiglio Petino, l’attrice Anna Capasso, Luisa e Filiberto Ajello, Nietta Varricchio, Rita Barresi, Fabio Ummarino.

La sfilata, molto informale, ha portato le “modelle per un giorno” in mezzo agli ospiti sull’onda della musica dal vivo con il sax di Nicola Rando e le tastiere di Ciro Cascino: ottimo anche il buffet a braccio con gli stuzzichini del catering “Cuoche in giro”e  i calici di Vigna Iovino Campi Flegrei.

La linea pop della collezione è improntata a una notevole indossabilità dei capi anche più importanti  adattati alle esigenze della donna contemporanea, con

gilet di capra cachemire in sgargianti tonalità giallo, rosso, verde con inserti di struzzo rosa, bomber di cincillà, giacche multicolor di volpe e capi di zibellino. Il piglio “rock” giovanile e sportivo è affidato al chiodo di pitone, alle giacche corte e ai poncho di visone o di volpe da portare sui jeans, mentre l’iperfemminilità è sottolineata dalle borse manicotto, dai colbacchi, dalle sciarpe-cintura, dalle stole di visone che attribuiscono un tono vezzoso all’insieme, mentre i visoni rasati proposti in toni giada, rubino, ametista sdrammatizzano il look serioso della pelliccia:  molto confortevoli e chic i cappotti, gli shirling e i piumini di visone, raccon, castoro e cachemire reversibili e trasformabili. “L’azienda fondata da Giovanni Rubinacci nell’immediato dopoguerra – dichiara Federica Riccio – vanta una grande tradizione sartoriale, proseguita poi dai figli Enrico e Giuseppe in uno stile inconfondibile nel confezionamento su misura di pellicceria, pelli e capi spalla, portato avanti da Enrico dopo la scomparsa del fratello. Oggi, l’approccio tutto nuovo visto anche sulle passerelle di New York, Parigi e Milano, è più moderno e casual, ma sempre elegante”.

Visti anche Romolo Pizi, Rosalinda Improta, Annamaria Ciruolo, Paolo Varricchio con la moglie Bruna Verardi, Gianni Rubinacci, Roberta Della Rocca, Annalaura Gaudino, Barbara Riccio, Valentina Iannitti, Valentina Floro Flores e Antonella Cerino, Anna Pernice.